28 Novembre 2022 - 3:57 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

VulcanoCervignano Exxx…Polzive!!! Dove matura il porcello friulano? Formidabile deposizione dei malatidifiga della Bassa che frequentavano un appartamento osé in piazza Indipendenza.

 

La vicenda, scoperta nel 2020, aveva turbato un pò tutta la bassa friulana, morbosamente rapita dall’interesse che aveva suscitato, soprattutto fra le mogli, la casa di appuntamenti scoperta nel cuore di Cervignano. Chi erano i malati di figa che si facevano “massaggiare” dalle orientali? Uomini focosi e puledri del posto.  

L’aula di un Tribunale (Udine) si è trasformata in un palcoscenico shakespiriano e che, nelle scene odierne, avrebbe divertito i grandi registi. Dimensione metateatrale esplicitata nella messa in scena delle debolezze umane. Nei minuti precedenti la discussione Leopost-Olivotto, si è tenuta la prima udienza contro due affittuari cinesi (irreperibili) accusati di sfruttamento della prostituzione che gestivano un bordello nel pieno centro di Cervignano, al decimo piano di un palazzo in piazza Indipendenza. Il Pm aveva citato un discreto numero di porcelli per ascoltare le loro testimonianze. I testi, di età compresa fra i 45 e 55 anni hanno risposto con molta disinvoltura alle domande del Pubblico Ministero (donna). Tutti i convocati risultano residenti a Fiumicello, Cervignano, Terzo, Aquileia, Ruda e altre località della zona.

Domanda del PM: Com’è venuto a conoscenza dell’appartamento? “Attraverso un sito”. Che tipo di prestazione veniva eseguita? “Un pò di tutto, non c’era un catalogo”. Ma concordavate prima? “No, si telefonava, rispondeva una certa Angela e ci si accordava per l’appuntamento”. “Ad aprire la porta era la donna che rispondeva al telefono e, sempre lei, accompagnava i clienti in una camera da letto dove c’era un’altra ragazza. In quel momento si prendevano gli accordi per il tipo di prestazione” (fuori sacco un teste ha specificato che la puledra non si faceva molte fisime, era disponibile a qualsiasi tipo di prestazione e/o posizione, di lato, di sopra, di sotto, da dietro e l’immancabile fellatiata). A chi davate i soldi? “A questa ragazza che però non li intascava ma li portava in un’altra stanza”. C’erano uomini? “No mai visti”. Quante volte è stato? “Sei sette volte…mi pare”. La prossima udienza sulle trombate cervignanesi è stata fissata per il 3 novembre. A titolo di cronaca il 30 marzo scorso il tribunale aveva condannato con il rito abbreviato un lignanese di 42 anni, legale rappresentante di una società di Nova Gorica proprietaria dell’immobile e a un anno e quattro mesi di reclusione e un udinese di 51 anni, comproprietario, a un anno di carcere per sfruttamento della prostituzione. L’appartamento era stato affittato – con la consapevolezza di quanto accadeva al suo interno – a 800 euro al mese, valore superiore alla media del mercato. Gli affittuari erano un uomo di 56 anni e una donna di 54 anni, entrambi cinesi, i due si sarebbero occupati del pagamento degli affitti e delle bollette, degli annunci su Internet, del materiale necessario e avrebbero gestito i clienti. In compenso avrebbero riscosso metà degli incassi quotidiani. A novembre la prossima udienza, i due, uno si chiama Fang Min, sono irreperibili.

Related posts