11 Maggio 2021 - 11:58 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

FriuliEuropa Exxx…Polzive!!! Sbrego Europeo a Udine: Fontanini e Paoletig escludono i capigruppo comunali dallo show leghista. Sandra Savino e Fedriga ignorano. Fausto Deganutti stregato da Fratelli d’Italia. Esclusivo

Stamattina in sala Ajace a Udine, Fontanini ha presentato i documenti di sintesi FriuliEuropa e Udine2050 nei quali sono inseriti i concetti fondanti della proposta da sottoporre all’esecutivo Draghi. Il sindaco ha colto l’occasione dell’incontro per ribadire la predominanza della Lega friulanofona contro quella triestina. Da Pittoni a Bubisutti, da Dreosto a Lizzi passando per l’assessore Zilli, la Lega ha timbrato lo show in cui non è passata inosservata l’assenza della parlamentare triestina di Forza Italia Sandra Savino e del presidente Fedriga. Fra i parlamentari esterni alla Lega, c’erano solo Tondo, Pettarin e Rizzetto. Quest’ultimo in grande spolvero giacchè prima dell’incontro ha improvvisato un vertice riservatissimo cui erano stati invitati solo Pittioni e Vidoni. La ragione della riunione mattutina era legata al possibile ingaggio del presidente dell’Accademia di Belle Arti di Udine, Fausto Deganutti. In realtà, l’ex forzista è stato ospitato dai tre che hanno confermato le negoziazioni. E’ ancora presto, tuttavia il segretario Rizzetto è rimasto ben impressionato dall’apertura di dialogo. Per questo motivo l’onorevole era molto soddisfatto in conferenza stampa. Diverso invece l’atteggiamento dei capigruppo Vidoni e Zanolla che, rompendo il protocollo imposto dalla badante di Fontanini, si sono presentati lo stesso in sala Ajace, ancorchè non invitati, e hanno assistito ai lavori. Per quale motivo Fontanini voleva lasciare fuori dalla porta i rappresentanti della città? Perché lasciarli all’oscuro del corridoio Baltico Trieste-Koper e Danzica-Stettino? Bufera europea sul PNRR.

Related posts