11 Maggio 2021 - 12:06 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

UdineFuggiFuggi Exxx…Polzive!!! Rasa al suolo la Polizia Locale di Fontanini. L’ufficiale Pio Nardin taglia la corda, Zingaro al Sud, Bozinovic a Monfalcone, Tommasini e Biasutti a San Giorgio, Tamburlini in pensione, Virgili sovraccaricato e il comandante trepidante. Esclusivo

Dopo appena metà mandato, quello che doveva essere il fiore all’occhiello del pivettaro Fontanini, si rivela un colossale fallimento. Decimata la Polizia Locale: fughe a ripetizione, aria irrespirabile, disorganizzazione, ricoveri per animali, straordinari solo per  riuffiani e magheggi a più non posso. Da oggi l’ufficiale Pio Nardin ha assunto il comando della truppa a Pozzuolo-Campoformido. Ha inviato una lettera di ringraziamento ai colleghi e finalmente riprende a sorridere. Tuttavia la mobilità dell’ufficiale è macchiata da un punto nero timbrato dalla commissione esaminatrice degli aspiranti: quello del nome di Alessandro Bortolussi, responsabile del servizio del Corpo Intercomunale di Polizia Locale di Fagagna. Per quali ragioni il responsabile dell’area amministrativa ha ricercato fin sú a Fagagna un commissario esaminatore? Cosa lega il Corpo intercomunale fagagnese al fuggiasco Pio Nardin? Non è difficile scoprirlo e in via Girardini le voci si rincorrono come saette in particolare quelle che conducono all’agente C.M.I. Intanto, in comando a Udine altri vigili si sono rotti i coglioni del sindaco-pivettaro e del suo cocco assessore. A breve taglieranno la corda Bozinovic che andrà a Monfalcone, Zingaro già sceso al sud, Pier Marchetti a Genova, Tommasini e Biasutti, aspiranti a San Giorgio di Nogaro e comuni limitrofi; Marco Tamburlini il prossimo mese andrà in pensione e Franco Virgili lo sgobbatore”, colui che tira avanti la baracca e mantiene i rapporti con Prefettura e Questura; Virgili ė intenzionato a mollare e ha chiesto il trasferimento a palazzo D’Aronco. Un comando nel caos. Tuttavia, in questa girandola di fughe sono in molti a scommettere su nuove promozioni in capo a Giulietto Dri. Lo “zoppetto” è nelle grazie dell’assessore Ciani e sembra possa essere l’unico in grado di leccare ed affiancare il vice Cisilino nel difficile compito di ricostruire un comando letteralmente a pezzi.

Ad aggiungere ulteriore incertezza a palazzo, le voci sulla fuga del comandante. A febbraio gli scade il contratto con Fontanini. In questo senso, si avvertono rimbalzi che giungono dall’Adriatico. Va detto che a Lignano il comandante Alberto Adami ha lasciato l’incarico; a San Michele al Tagliamento William Cremasco termina la sua esperienza a ottobre con la fine del mandato del sindaco; stesso discorso a Latisana dove il comandante Nicola Salvato ha tagliato la corda e Del Longo è in aspettativa da PLC. Un turbine di incastri che mette in evidenza solo un punto: Via da Udine. Il fallimento degli scappati di casa Fontanini e l’assessore Ciani. 

Related posts