2 Febbraio 2023 - 11:24 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

StabatPetrus Exxx…Polzive!!! Zanolla, Vidoni e il ruffiano Govetto scaricano Fontanini. Devastanti dichiarazioni a Telefriuli. Il sindaco si è rotto le palle e potrebbe dimettersi. Si corona il sogno di Michelini.

Il consigliere comunale Govetto a Telefriuli: ” E’ uno sfogo – quello del sindaco – che ci tocca fino ad un certo punto, alternative ce ne sono adesso tocca a lui”. Parole pesantissime, che non lasciano spazio a interpretazioni di comodo. In sintesi: Abbiamo già l’alternativa; Fontanini può andarsene quando vuole. 

Nel giorno in cui iniziano le liturgie commemorative dei defunti, viene registrata quella, politica ben s’intende, della maggioranza udinese. Un De Profundis cantato al sindaco da esponenti di livello del centrodestra: Zanolla, Vidoni e il saltimbanco Govetto colui che fino a un giorno fa tesseva di lodi lunari l’operato di Fontanini. Anche il paggetto aspirante a tutto lo ha sfanculato. Non si esprime, per ora, solo la Lega. Ma ciò che i tre consiglieri hanno reso noto a Telefriuli sarà gravido di conseguenze devastanti per la tenuta di questi ultimi mesi della maggioranza. Stamattina più di qualche osservatore ben inserito a palazzo riferiva di aver sentito la parola “dimissioni”. Fontanini, politico di lungo corso, sa perfettamente che sarebbe una sconfitta atroce quella di farsi rosolare per 7 lunghi mesi e farsi cacciare dalla sua stessa maggioranza, come hanno fatto capire i tre a Telefriuli (“abbiamo già il nome del sostituto”), pertanto, dopo l’ingratitudine dei cittadini e ora quella dei suoi collaboratori, cosa sta a fare a palazzo? Il ragionamento tiene giacché sarebbe la risposta politicamente più comprensibile dopo le polemiche di questi giorni. Dimissioni, nomina del vice sindaco o lo sgarbo a Progetto FVG e nominare vice Laudicina per traghettare il comune fino a maggio? Nel mentre Fontanini continuerà a chiedersi perché Udine è una città difficile malgrado sia rimasto seduto per 10 lunghi anni a palazzo Belgrado. In pieno centro.    

Related posts