2 Febbraio 2023 - 11:39 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

FieraDeiSanti Exxx…Polzive!!! Rivignano centro di gravità elettorale: Spunta la data delle regionali Fvg: 7 maggio. Accordo sulle capolisture in Fratelli d’Italia.

Fra lo sguardo inquietante di bare, carrozze funebri sul genere Casamonica, streghe, signore in nero con la falce e il Gruppo Storico di Assisi è stata inaugurata ieri sera la festa delle tradizioni popolari friulane più antica di tutto il Nord Est: Fiera dei Santi di Rivignano. Come anticipato su queste pagine, cerimonia di taglio del nastro ricca della partecipazione di autorità politiche, autorità religiose, forze dell’ordine, delegati di associazioni sportive e Pro Loco. Tutti d’accordo sul fatto che la “Fiera dei Santi” è la risposta più efficace all’invasione di proposte modaiole che poco c’entrano col Friuli (Halloween, a detta di Zanin). Fra i presenti si sono notati: Alfonso Singh; Leonardo Barberio; Piero Mauro Zanin; Mauro Bordin; i due prosindaci Bazzo e Paravano; il sindaco Mario Anzil e il vice sindaco Vanessa Vello; il sindaco di Talmassons Fabrizio Pitton; i consiglieri comunali, Valeria Grillo (Lestizza), Raffaella Sialino (Fagagna), Antonella Iacuzzi (Varmo). Ma il punto nave è emerso dietro le quinte dopo il brindisi. Tema: la capolistura in Fratelli d’Italia per le regionali 2023. I vertici provinciali del partito sono orientati a premiare gli uscenti (Basso a Pordenone, Giacomelli a Trieste…), pertanto il nome in testa alla lista di Fratelli d’Italia per la circoscrizione di Udine sarà quello di Leonardo Barberio; a scalare verrà rispettato l’ordine alfabetico mantenendo la quota di genere non inferiore al 40%. In tal caso la posizione di Anzil, che poi è marginale, giacché contano le preferenze, sarà dietro il consigliere regionaale di Fagagna o, facoltativamente e per il principio dell’alternanza, al terzo posto, dietro il secondo candidato donna. I due ne hanno discusso ieri sera con molta armonia e, fra una riflessione e un’altra, è spuntata la probabile data cui Fedriga avrebbe individuato come possibile per le regionali: 7 maggio. Nel rispetto dello statuto della regione. La data ha una sua logica poiché a Udine è prevista l’adunata degli alpini per il 14 maggio, di conseguenza, il probabile ballottaggio nel capoluogo friulano andrebbe a finire il 21 permettendo così di evitare le urne agli udinesi durante la festa degli Alpini. Sarà comunque Election day con i comuni più importanti: Sacile, Martignacco, Udine appunto, San Daniele e, ovviamente Rivignano-Teor. In tal caso l’attuale sindaco Anzil dovrà dimettersi 90 giorni prima della data fissata da Fedriga.

Fra le Aganis, bare, carrrozze e streghe rassicuranti la corsa per il rinnovo dell’amministrazione del comune della bassa friulana è già iniziata: Ieri sera sono spuntati i nomi di ben 4 candidati, tutti di centro destra. Se festa deve essere, festa sarà anche per le urne. Chi sarà il prossimo sindaco che taglierà il nastro della Fiera più antica del Friuli? Il nome c’è. Sul rullare dei tamburi del gruppo storico di Assisi era apparso all’ombra del campanile.  

Related posts