2 Febbraio 2023 - 11:51 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

LegaElettrosega Exxx…Polzive!!! Il sindaco di San Daniele pittura Vestaglia Fontanini: “Fare il sindaco significa lavorare…lavorare…lavorare”. Il retroscena di A&T2000.

 

Fontanini, in un battibaleno, ha messo nei casini il centrodestra di Udine. Riaffiora l’incubo degli anni passati quando, in città, il centrodestra per 23 anni non ha mai toccato palla. Da Barazza ’95 (coalizione strana: Sinistra, Ppi e Lega che sconfisse al ballottaggio Olivotto (Polo Cdx) fino a Honsell 2013, la coalizione ha sempre mangiato polvere. Perfino Cainero è stato sconfitto dal centrosinistra (2008). Il dramma si ripresenta di nuovo dopo le assurde parole di ieri di Fontanini contro i cittadini (Città ingrata) e il suo stato d’animo (non sono motivato).  Ai piani alti dei partiti usciti vincitori dalle politiche, le uscite del sindaco non sono piaciute anche perché già una volta gli erano state perdonate le critiche che aveva rivolto ai suoi assessori. Oggi no, a parte le lisciate di pelo di Fratelli d’Italia, Fontanini è il timbro dell’esperienza amministrativa più incolore che la città abbia mai vissuto. Lo fa capire senza tanti piagnistei il suo collega di partito Pietro Valent, primo cittadino di San Daniele del Friuli. Il sindaco, molto vicino  Fedriga, tira via uno schiaffo pesantissimo a Fontanini e gli ricorda: “Fare il Sindaco a San Daniele significa lavorare, lavorare ed ancora lavorare incessantemente ma con risultati e gratificazioni, grandi o piccole, che arrivano davvero ogni giorno!
Molto motivato e carico per questi prossimi mesi di fine mandato ed anche per un prossimo quinquennio se gli elettori ci riconfermeranno alla guida di questa magnifica Città!”. Non serve aggiungere altro. Se non che Valent ha ricevuto il premio dall’assessore Bini come sindaco della miglior località turistica per l’offerta gastronomica (data Appeal Company) e che si è dimostrato un ottimo ambasciatore del Friuli. Valent è appena rientrato da Toronto dove, come segno di riconoscimento per la visita, sono state illuminate col tricolore le cascate del Niagara; ora è in partenza per Bruxelles e successivamente verso Roma. Diversamente da Fontanini, il sindaco di San Daniele non è stanco e neppure demotivato. Anzi. Emergono in quel contesto di vivacità amministrativa i retroscena sull’elezione a presidente del Cda di A&T2000. Si erano presentate due liste guidate da Rigotto e Aita. Sembrava che potesse prevalere quella di Aita, con vice Rigotto, che ha trovato sponda nei comuni della Carnia, nel PD e nei comuni che fanno riferimento a Saro treccartaro, ovvero Povoletto e Martignacco. La linea del Collinare era invece il frutto di un accordo raggiunto grazie al gran lavoro dei sindaci del centrodestra friulano. L’impegno è stato premiato con il risultato di Rigotto presidente. E nessuno ha parlato di ingratitudine. Il tramonto di Vestaglia

Related posts