21 Giugno 2021 - 11:30 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

SanitàFvg Exxx…Polzive!!! Cosa accade ai concorsi Friulani? Il caso dei basagliani nella selezione di Trieste e il mistero Amato De Monte al Sores. Esclusivo

In poco tempo due punte di diamante della sanità friulana 〈Sores e Centri Psichiatrici〉 sono al centro di oscure trame concorsuali. Si tratta dei concorsi per la direzione dei centri psichiatrici di Trieste e di Pordenone. Gli ex direttori dei dipartimenti di salute mentale di Trieste, Gorizia, Udine, Alto Friuli e Pordenone contestano una singolare graduatoria uscita dal concorso per la Direzione del Centro di Salute Mentale di Trieste dove due professionisti esterni sono in testa alla lista. Entrambi hanno scavalcato i colleghi formatisi alla scuola di Basaglia. Si tratta di un candidato sardo e di un professionista di Brescia. Mentre al terzo uno psichiatra del territorio. Uno schiaffo ai dirigenti basagliani cui il loro lavoro è riconosciuto in tutta Europa. A Pordenone, per dire, alla guida del Dipartimento è stato nominato il trevigiano Massimo Semenzin. In tutto questo delirio di irragionevole Spoil system il mondo sanitario nazionale è indignato. Lo stesso Fabrizio Starace, membro del Consiglio superiore della Sanità, avverte che c’è «il pericolo di vedere depotenziati i servizi, il modello triestino ha una funzione di volano per tutto il paese». Si vuole rinnegare la straordinaria esperienza innescata dalla rivoluzione basagliana.

In merito al concorso, l’assessore Riccardi e futuro leader della Lista del Presidente, invita a non fare invasioni di campo e a non contestare le procedure adottate dalle aziende. In questo senso le affermazioni del vice presidente diventano per lui un boomerang clamoroso se accostate al caso De Monte, e al concorso per la direzione del Sores. Nei giorni scorsi Amato De Monte è stato visto aggirarsi nella sede Arcs a Udine. Il concorso per la direzione del Sores, come confermato da Tonutti, è stato sospeso. Per quale motivo c’è stata un’ingerenza sul campo da parte dell’assessore? Quali sono le incertezze sull’esperto Trillò?

Gli uffici sono al lavoro per trovare la soluzione tecnica in modo che l’eventuale “comando” di De Monte al Sores non gli pregiudichi la predita dell’incarico del ruolo di direttore soc di anestesia e dipartimento di AsuFc. Infatti l’orientamento del legislatore nel caso del Sores-magheggio, prevede che la mobilità del dirigente può essere attuata anche attraverso l’istituto del comando. Dal combinato disposto delle due clausole, comando e mobilità, il dirigente titolare di struttura complessa perderà tale incarico presso l’azienda di appartenenza, pur mantenendo con la stessa il proprio rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

Related posts