23 Aprile 2021 - 6:23 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

RicettaStaranzano Exxx…Polzive!!! La bisiacaria sul trono. Sindaco e assessori si tagliano del 10% la mesata e rimborsi a zero. In Friuli si raddoppiano le indennità e si aumentano i rimborsi per trasferte. Esclusivo.

C’è un comune, dopo quella di Pulfero 〈Prealpi Giulie〉, in cui gli amministratori vogliono pesare il meno possibile sulle tasche del povero contribuente. Soprattutto in tempi di Covid e di emergenza sanitaria. Si tratta di Staranzano, Bisiacaria sincera, dove il sindaco ha confermato il coté parsimonioso del suo mandato: Tagliare le mesate e abolire i rimborsi per le missioni.

Il comune, 7.200 abitanti, rientra nella fascia delle mesate per gli amministratori che va dai 5.000 ai 10mila abitanti. L’indennità del sindaco è fissata dalla regione a 1.945 euri, eppure il primo cittadino Riccardo Marchesan, percepisce 1.750 euri per 12 mensilità. Stesso discorso per il vice e gli assessori che si sono ridotti i compensi e così stabiliti: per il vice Pizzolato, anzichè tirare i 700 euri fissati dalla regione, il suo compenso è autoridotto a 612 euri. Stesso discorso per gli assessori che da 525 sono passati a 438. Rimborsi per trasferte a zero. Diverso il discorso nella mangiatoia friulana che, a partire da Udine, gli amministratori hanno trasformato gli incarichi politici per redditi di cittadinanza all’insù o ripari per trombati. Nell’area friulana, tutti hanno chiesto la maggiorazione del 35 per cento per chi non è lavoratore dipendente, collocato in aspettativa o pensionato. Il caso dei comuni capoluogo e dei comuni para turistici è illuminante. Udine conta ben 10 assessori, la maggior parte di essi tira 3.000 euri-mese. Dall’impresentabile Olivotto, alla signora delle mense Battaglia, passando per lo sperduto Falcone, sono tutti ben nutriti malgrado l’attività amministrativa resti a zero se non sottozero. Va detto che sia a Pordenone che Trieste e Gorizia, i compensi di giunta si equivalgono. A parte i sindaci Dipiazza e Fontanini che tirano 5.050 euri-mese, Ziberna e Ciriani ricevono 6.300 euri mese per 12 mensilità più TFR. L’esempio del sindaco di Staranzano sale sul trono dei buoni amministratori rispetto alla vergogna della mangiatoia carnica esplosa in questi ultimi mesi con il latrinoso esempio del comune di Forni di Sopra dove il sindaco Marco Lenna, per via del magheggio di comune turistico, si è aumentato l’indennità del 100 per cento e portato i rimborsi per trasferte a oltre 10mila euri anno, il doppio di Fedriga.

Related posts