23 Aprile 2021 - 7:31 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

MarcioCentroDestra Exxx…Polzive!!! Fontanini-Battaglia compromettono la salute dei bambini friulani. Sospetti sull’appalto alla ditta napoletana che fornisce il servizio mensa scolastico. La Lega di Udine in frantumi. Tuona la capogruppo Ioan contro la cocca del sindaco: «Non possiamo più giustificare queste negligenze». Esclusivo.

Il sindaco pensa a progetti miliardari ma non è capace nemmeno di fornire un servizio di refezione ai bambini delle scuole friulane. Il dramma è ormai quotidiano e, secondo gli ultimi rimbalzi dal palazzo, si è passati dalle lamentele dei genitori a quelli dei componenti la maggioranza. Basta con queste figure di merda. Chi ha gestito l’affaire mense è sotto il tiro del fuoco amico. E i disservizi alimentano i sospetti di alcuni consiglieri.

Cosa c’è dietro questo appalto del servizio mensa aggiudicato da una ditta di Napoli? Si tratta della EP Spa con sede operativa in via Terracina. L’assessora cocca del sindaco, Asia Battaglia, tiene il punto e ribadisce che non c’è motivo di revocare l’appalto. Delusa e ormai con le speranze sotto i piedi la consigliera pentastellata Capozzi: “Solito epilogo in commissione, il servizio deve migliorare si dovrebbe mettere un punto al disastro refezione…, ma come si fa a metterlo se dall’altra parte viene detto che il servizio sta migliorando?”

Ma le critiche arrivano anche dall’interno e sono dolorosamente appuntite. La capogruppo della Lega in consiglio comunale Ioan non pedona questo “lassatismo” nei confronti dell’alimentazione dei bambini e attacca l’assessora responsabile del disagio con un petardo che sa di sfiducia politica: “Vorrei vedere che tutte le mense comunali venissero gestite allo stesso modo, se ciò non accade va cambiata la ditta appaltante. L’assessore replica: non ci sono ragioni per revocare l’appalto. La ditta è di Napoli. E sono in molti, fra i consiglieri di maggioranza che iniziano a nutrire sospetti sulla faccenda. C’è del grigio. Illuminante l’esperienza del sindacato Filcams di Udine al riguardo. Nel settembre scorso le parti sociali riportavano «Ad oggi, purtroppo, ancora molti i disguidi in numerosi fasi operative del servizio, così come manca ancora l’individuazione di un referente dell’appalto e di un responsabile territoriale con il quale poterci confrontare per i problemi che quotidianamente dovessero insorgere. Certamente in questo periodo i contatti telefonici con il responsabile commerciale della EP SPA non sono mancati, ma ahinoi con poche risposte e soprattutto ben poche soluzioni utili a migliorare il servizio reso presso le mense scolastiche».

Related posts