23 Aprile 2021 - 5:51 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

RecoVeryElettorale Exxx…Polzive!!! La Lega vota sì al regolamento. Fontanini ingolosito dai miliardi europei esulta; progetta il futuro di Udine e la ri-candidatura. Rullate le ambizioni dei partiti di centrodestra Friulano. Esclusivo

Quale miglior occasione che quella dei fondi europei per tagliare nastri? I governatori, ma soprattutto i sindaci dovranno gestire i circa 40 miliardi di fondi della task force affidata ai ministeri e saranno loro a decidere su quali opere investire. Sono golosità inaspettate che coinvolgono anche i primi cittadini del NordEst. Per Dipiazza di Trieste le conferme non mancano, sia per ciò che riguarda i progetti, che per la sua ricandidatura. Ziberna si culla con Gorizia capitale della cultura e Ciriani, a Pordenone, punta sulla trasformazione urbana della città.

La pioggia di miliardi europei votata favorevolmente dalla Lega diventa così un formidabile strumento di campagna elettorale anche per Udine e per Fontanini. La settimana scorsa, con la disinvoltura che gli è consentita grazie alla squadra di ruffiani che tacciono su tutto, il sindaco, lui solo, ha presentato il progetto della ferrovia interrata da un miliardo e mezzo di euri. I capigruppo di maggioranza non hanno messo becco, spiazzati. Da Barillari a Zanolla, passando per Vidoni e Valentini, il silenzio dei partiti di maggioranza certificava la piegatura a novanta gradi nei confronti dello “sbagliato”. Un progetto trovato nei cassetti, tirato fuori alla bisogna come avvertimento ai vassalli che speravano di individuare un pertugio elettorale cui infilare un candidato per il dopo Vestaglia. Illusioni.

Grazie al Recovery e all’ambizione progettuale, il sindaco tenterà il bis se non altro per inaugurare le opere messe in cantiere. Gli alleati sono avvertiti.

Related posts