1 Marzo 2021 - 1:38 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

ComunitàFvg Exxx…Polzive!!! Le spine dell’assessore regionale Roberti: Forza Italia ostacola la riforma enti locali del centrodestra. Il caso Codroipo. Il patriota Fabrizio Fuccaro nuovo presidente della Comunità Canal del Ferro. Esclusivo.

Effetto Draghi che raggiunge il tormento dell’Italia Orientale. Si tratta della madre di tutte le riforme timbrate Fedriga, quella delle Comunità dei comuni che spazza via le Unioni di Serracchiani. Una riforma caldeggiata, accarezzata, sostenuta, votata e, in alcuni casi, avviata. Ma l’incastro, nella più blasonata delle aree della regione, il Medio Friuli, non si compie…

Il sindaco di Codroipo, comune capofila, aveva attivato le batterie diplomatiche per ricostruire le relazioni con gli 11 comuni stremati dalla precedente riforma. Nello spirito di Unità Nazionale evocato dal capo dello Stato, Marchetti aveva avvicinato Mereto di Tomba e Basiliano. Due comuni tosti che, assieme a Codroipo, avrebbero potuto formare una buona base di partenza. Purtroppo il progetto si è bloccato a causa del sabotaggio di Forza Italia che ha invitato i sindaci di area azzurra a respingere la proposta del ducetto di Codroipo. Le incrostazioni politiche fra Marchetti di Fratelli d’Italia e la coppia di Forza Italia Riccardi-Zanin hanno compromesso il percorso di costruzione del progetto di Comunità del Medio Friuli tarato sugli 11 comuni. Le resistenze maggiori si registrano sul versante Est: Lestizza, Mortegliano, Castions di Strada e Talmassons, comune dove Zanin è il plenipotenziario. Seguono i comuni di Sedegliano, Camino al Tagliamento, Bertiolo e Varmo il cui sindaco Prampero è notoriamente molto vicino a Riccardi.  

Uno sbrego doloroso che si riflette sulla giunta Fedriga e in particolare sull’assessore Roberti. In sintesi, una riforma enti locali timbrata Lega, sabotata da Forza Italia. Tutto da rifare quindi in attesa del nuovo assetto dei gruppi consiliari della maggioranza in comune a Codroipo. Al prossimo consiglio comunale dovrebbe essere ratificata l’investitura di Bertolini nuovo capogruppo di una formazione consiliare di ispirazione berlusconiana dopo che Bruno Di Natale è stato sfiduciato, causa vicinanza col patriota Marchetti, dai consiglieri eletti con Forza Italia. Elementi che rivelano come la campagna elettorale sia ben avviata e spuntano i primi nomi per il dopo Marchetti: D’Antoni, Bertolini, Cividini, Spada…. 

In quanto alla Comunità del Canal del Ferro, dopo lunghe trattative, gli 8 comuni hanno trovato la sintesi con il sindaco di Chiusaforte Fabrizio Fuccaro, di Fratelli d’Italia. 7 voti a favore e un astenuto 〈Dogna〉.

Related posts