18 Ottobre 2021 - 3:03 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

PolverieraPalmanova Exxx..Polzive!!! Le mani del PD sui baluardi. Chi manovra la ProPalma? Spariti i verbali. La segretaria Tiziana Ciaccia si dimette. Dubbi sulla rocambolesca elezione-bis del presidente Nicola Fiorino.

In un sol giorno rasi al suolo 50 anni di formidabile attività.

A ridosso della campagna elettorale per le comunali in cui la coppia del PD Martines-Tellini specula crudelmente sulla sanità, esplode il caso della ProPalma, associazione laica, liberale, veneziana, europea, sempre rimasta lontana da appartenenze politiche fino a quando l’indimenticabile Marco Piano ha rinunciato a ricandidarsi presidente 〈ottobre 2020〉. Al suo posto è stato eletto Nicola Fiorino presidente dell’accademia musicale di Palmanova. Da allora, alla Pro Palma è mancato il baluardo e oggi i talebani locali la stanno occupando. Le prime avvisaglie di magheggi amministrativi sono state segnalate verso la metà del mese di luglio quando la segretaria e tesoriera della Pro Palma, Tiziana Ciaccia ha sbattuto la porta e, dopo 7 anni di impegno, rassegnato le proprie dimissioni. Le ragioni di un gesto così eclatante risiedono nel fatto che alcuni documenti necessari per istruire il bilancio 2021 risultavano secretati e non si trovavano più nella sede legale della Pro Palma. A quanto pare, i verbali delle assemblee dal mese di gennaio di quest’anno al luglio scorso, non sono mai stati firmati dalla segretaria. Li sottoscriveva solo il presidente. Per questo motivo, nel corso dell’assemblea straordinaria del il 21 luglio scorso, Tiziana Ciaccia ha annunciato le dimissioni al consiglio direttivo, ai rappresentanti del consiglio, al vice presidente e all’assessore delegato alle associazioni nominato da Martines. La peggior pagina della Pro Palma in 50 anni di attività.

Ma la macchia si allarga e poco meno di una settimana dopo, alle dimissioni della segretaria si sono aggiunte quelle di 6 consiglieri del direttivo su 7, compresi il presidente Fiorino e il vice presidente Musuruana. E qui accade l’incredibile. Il presidente in duplex Fiorino 〈accademia musicale e Pro Palma〉, contestualmente alla caterva di dimissioni, ha convocato senza alcun preavviso l’assemblea dei soci per eleggere la nuova composizione direttiva della Pro Palma: Presidente il “duplex” Fiorino, vice presidente Giovanni Battista Minchella.

Quale PD manovra la Pro Palma? A giudicare dai componenti è evidente che l’associazione diventerà uno strumento elettorale teleguidato dal duo Martines-Tellini e che le paturnie sulla sanità servono solo a coprire lo scandalo della porcilaia di Sottoselva e i clamorosi profili di illegittimità compiuti nell’adunanza della Pro Palma del 27 luglio.

Related posts