18 Ottobre 2021 - 2:58 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CaligoCentroDestraFvg Exxx…Polzive!!! Da Foce a foce Forza Italia strappa con la Lega. A Monfalcone Nicoli annuncia la separazione dalla Cisint. A Lignano al vertice del Panettone la Lega assente.

Sulla dorsale foce dell’Isonzo e foce del Tagliamento, il giorno dopo ferragosto, la perturbazione è arrivata prima delle previsioni e, nel caso di Monfalcone, attesa da mesi. Giuseppe Nicoli capogruppo di Forza Italia in regione e leader del partito a Monfalcone, ha annunciato ieri che gli azzurri presenteranno un candidato alternativo a quello dell’uscente Anna Cisint: «Al voto del 2022 andremo con una candidatura alternativa alla maggioranza». La leghista Cisint replica: «Intanto mi pare abbastanza prematuro parlare di candidature, dal momento che si devono svolgere prima le elezioni di ottobre. In secondo luogo, non funziona così: non è che perché Nicoli ordina e tutti gli corrono dietro, almeno non io. Quando sarà il momento, in autunno, faremo il punto con la coalizione che governa la Regione del presidente Fedriga e che immagino dovrà esser la stessa anche a Monfalcone. Sarà in quel momento che si potrà parlare di futuro». Inevitabile per il sindaco legare le amministrative monfalconesi alle elezioni regionali del 2023. In ogni caso ribadisce Cisint, «si ragionerà con i referenti regionali, che sono: Dreosto, Rizzetto e Savino». A questo punto i candidati sindaci dovrebbero essere 4: Cisint 〈non ha ancora confermato〉, Forza Italia, Cattarini o Strukelj e un civico vicino a 5Stelle e Pensionati.

Lo sbrego in bisiacaria presenta sfumature preoccupanti soprattutto se calato sulle imminenti amministrative. A Grado una parte significativa di Forza Italia non gradisce la decisione di appoggiare Kovatsch e punta a smarcarsi con un nuovo candidato.

Intanto a Lignano ieri, 16 agosto, si è celebrato il tradizionale “Patto del Panettone” una sorta di adunata ferragostana nel riservatissimo salottino della Farmacia dei Sani di Sabbiadoro organizzata dall’imprenditore lignanese della moda Alessandro Tollon. Il parterre degli invitati era guidato dall’assessore regionale Sergio Bini, dai forzisti ZaninMtf, Salvatore Benigno e dal sindaco di Talmassons, Pitton. Dell’allegra compagnia facevano parte anche Barberio, Zanolla e Morandini. Anche in questo caso, come a Monfalcone, dove c’è Forza Italia, non c’è la Lega. 

Related posts