28 Novembre 2021 - 9:34 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

PalmanovaTradita Exxx…Polzive!!! Tellini tira pacco agli elettori. Un brillante Di Piazza elenca il programma e annuncia: A Palmanova nuovi posti di lavoro col centro cottura per le aziende sanitarie.

Ieri sera al teatro Modena di Palmanova si é svolto l’incontro pubblico fra i candidati alle elezioni. Un avversario ha rifiutato di partecipare.

Gli elettori residenti nel centro dell’Europa possono andare orgogliosi di un candidato sindaco che per oltre un’ora, senza sbavature e a braccio, ha elencato i punti del programma e risposto per altrettanto tempo, alle domande dei presenti. Dall’ipotesi raccolta rifiuti porta a porta (come Cervignano) per evitare l’immondo livello di degrado dei cassonetti, al caso del piazzista Martines a Jalmicco sull’elettrodotto, allo stato della caserma Lago, alla sanità, alla viabilità e la Fortezza…, Di Piazza ha concentrato in una serata l’essenza amministrativa per il futuro di Palmanova corredata dalla grande anteprima finale che apre nuovi scenari di occupazione e di crescita per i residenti del comune palmarino. Grazie alle relazioni e ai buoni uffici fra l’avvocato e i vertici della giunta regionale, a Palmanova verrà realizzato un nuovo centro di cottura regionale per il servizio di ristorazione ospedaliera e territoriale per i degenti e gli utenti delle aziende sanitarie del Friuli Venezia Giulia. Un appalto del valore di oltre 320milioni di euri per 72 mesi che comprende la progettazione ed esecuzione dei lavori da compiersi a Palmanova. Le chiacchiere e la propaganda dei piazzisti Tellini-Martines stanno a zero. Ma l’attività amministrativa non può esimersi da quella politica che rappresenta il lato più vergognoso di questa campagna elettorale. 

Come si fa a votare un candidato sindaco che rifiuta il confronto pubblico con i cittadini? Ieri sera Antonio Di Piazza si è presentato al Teatro Modena dando una grande prova di democrazia e partecipazione popolare che la sinistra periferica di Martines-Tellini sta cercando di evitare perchè sono in dubbio le capacità del candidato avversario di affrontare i temi amministrativi. Non c’è altra spiegazione. Agli elettori di Palmanova, malgrado gli insistenti appelli lanciati dal candidato Antonio Di Piazza al collega Giuseppe Tellini, è stata negata la facoltà di conoscere il suo programma di fronte al pubblico. Diversa piega avrebbe preso questa assurda campagna elettorale se la candidata fosse stata Adriana Danielis, vice sindaco in carica e titolare di deleghe significative come cultura e turismo. Purtroppo la Danielis non era pilotabile come Tellini e la cupola di Martines l’ha fatta fuori. Il sindaco uscente, usando Tellini, vorrebbe ancora le chiavi del comune. Un attento lettore descrive così la vergogna capalbiana, Come sempre i democratici paladini della libertà, ma devono essere loro a concederla.

Related posts