16 Settembre 2021 - 11:36 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

LignanoCemento Exxx…Polzive!!! I Veneti della Finint vogliono soffocare Riviera: Il progetto di Enrico Marchi da 140 milioni di euri. Scende in campo Licia Colò.

Il Comitato Difesa Riviera Nord Lignano ha recentemente incontrato la conduttrice televisiva Licia Colò, uno dei volti più noti della televisione italiana grazie al programma Eden in onda su La8. Il Comitato ha illustrato alla documentarista il progetto della Pineta Mare Lignano Spa che prevede il saccheggio di un’area di circa di circa 1.200.000 metri quadrati ai bordi di uno dei siti più incantevoli d’Europa: la foce del fiume Tagliamento. I veneti della Finint, il cui presidente é Enrico Marchi hanno messo le mani sul polmone balneare. Un’area vastissima e unica per le sue peculiari ed irripetibili caratteristiche di flora e fauna che gli è valsa la certificazione di “Sito di interesse comunitario (S.I.C.), Zona di protezione speciale (Z.P.S.) e Zona Speciale di Conservazione (Z.S.C.)” facente parte di NATURA 2000. Lo spettacolo faunistico come massima espressione di quella biosfera relativa al Tagliamento di cui si intende chiedere il riconoscimento all’UNESCO. All’interno di questa meraviglia di verde, la Pineta Mare Lignano Spa, nei cui interessi convergono anche quelli della Finint di Enrico Marchi, vorrebbe costruire un maxi villaggio turistico di 4mila posti letto per un investimento di 139 milioni. 67 mila metri cubi la capacità edificatoria di bungalow e case mobili. Il sindaco di Lignano, che recentemente ha ottenuto l’aumento delle mesate dalla regione, si è già accordato con i costruttori. Il progetto di devastazione ambientale alla foce del Tagliamento è quasi pronto. Ora dipende dalle due campagne elettorali. Quella per le comunali del prossimo anno e la madre di tutte le elezioni, Regionali 2023.

Related posts