9 Dicembre 2021 - 3:10 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

LignanoBaccano Exxx…Polzive!!! Rossella: Non tornerò più qui, vi racconto la mia odissea per tamponare mio figlio. Perchè pagare i sindaci?

 

Perchè pagare i sindaci frignoni se non sono nemmeno capaci di predisporre i servizi essenziali per i turisti? Ecco un esempio.

Il volo di rientro per Dublino è fissato alle 18.40 di stasera da Treviso. Luca, il figlio dodicenne di Rossella, non ha ancora ricevuto dalla Coram, l’azienda convenzionata col comune di Lignano per il servizio di Corona Test, l’esito del tampone effettuato ieri mattina. Rossella, la mamma, non ha dubbi, ormai la gestione dei corona test e dei tamponi è rientrata negli standard dei servizi delle località turistiche. E Lignano si è trovata completamente impreparata all’appuntamento e la disorganizzazione del servizio è testimoniata dalla turista irlandese in vacanza in Friuli col figlio Luca.

Osserva Rossella: «Un centro di test che funziona bene, è alla base di una località turistica, quello che invece è capitato a noi oggi è sconvolgente. Dobbiamo inviare il Check in alla compagnia aerea e non ho l’esito del tampone di mio figlio dodicenne». Luca si è sottoposto al tampone ieri mattina alle 8.30. L’odissea della madre per poter tamponare il figlio è commentata con amarezza e descrive la spaventosa disorganizzazione da parte del comune di Lignano e dell’Azienda Sanitaria in un momento clou del turismo internazionale come questo. «Non tornerò più a Lignano e con me tanti turisti che sono stati maltrattati e hanno atteso per ore in coda sotto il sole prima di poter accedere all’ambulatorio di via Tarvisio, nemmeno un interprete – commenta Rossella – a spiegare come e quando avremmo ricevuto l’esito. A me è successo di peggio». 

Rossella racconta che «mio figlio, per poter rientrare deve fare il tampone e da venerdì ho iniziato a contattare gli uffici e le farmacie per poter prenotare; il primo consiglio è stato quello di provare con le Terme di Bibione dove non è necessaria nessuna prenotazione ma per sabato c’erano già 500 persone in coda». Vedi Leopost.

A questo punto per Rossella la soluzione é rimasta quella di Lignano della Coram ma il tempo stringe. Dopo varie peripezie é riuscita ad ottenere l’appuntamento per le 8 di ieri mattina. A quell’ora però la struttura non era ancora pronta e prima delle 8-30 8-45 non é stato fatto nessun tampone. Finalmente Luca riesce a farsi tamponare e l’esito, gli viene riferito, sarebbe stato pronto alcune ore dopo. Sono le 11 del giorno dopo, lunedì, e a Rossella e Luca non è giunto nessun risultato. L’aereo parte stasera da Treviso alle 18.45.

Figuracce di merda che compromettono il futuro del turismo friulano. Del resto la giunta Fanotto ha rivolto l’interesse all’organizzazione del Natale 2021 oppure a bastonare, su preciso mandato, un dipendente di un albergo per essersi tolto per 2 secondi la mascherina.

Ieri la Coram ha chiuso i battenti alle 15,30. Lignano Baccano, Regione malata. 

Related posts