28 Novembre 2021 - 8:55 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

LignanoBaccano Exxx…Polzive!!! Mareggiata erode la spiaggia. Sbriciolati i sacchi di contenimento della Lisagest di Rodeano.

I sacchi di ultima generazione annunciati dalla Lisagest per evitare le erosioni dell’arenile di Sabbiadoro, non sono serviti a nulla. La mareggiata di ieri sera ha spazzato via la debole resistenza dei contenitori di plastica. Anzi, Lignano, con l’ennesimo esperimento fallito ieri, si dimostra poco interessata all’ambiente. I sacchi che contengono la sabbia sono di plastica, che finisce in mare. Una beffa friulana al G20 di Roma imperniato sul clima e sul rispetto dell’ambiente. Il mare in primis.

La notizia della mareggiata, apparsa suI sito di Lignano Turismo e accompagnata dalle foto di Bellopede, ha scatenato furiose polemiche fra i residenti per un fenomeno non ancora risolto. Bellopede lo aveva addirittura preannunciato pochi giorni fa: «Sappiate cari amici che il livello della laguna, con alta marea sostenuta, e più alto del territorio fino a via Latisana, che è il punto più alto di Lignano. Se si dovesse ripetere un episodio simile di acqua alta e dovesse cominciare a soffiare tramontana forte non mi sentirei tranquillo, la mia casa è proprio in quel territorio. Mi direte che è impossibile che ciò avvenga, siete sicuri? Mi pare che c’era il progetto di rinforzare l’argine». Con queste premesse, si fa in salita il futuro del presidente della Lisagest Manuel Rodeano che, non dovesse rientrare nella rosa delle teste di serie dei candidati sindaco, vorrebbe ripiegare su una riconferma alla presidenza della società di concessione. Purtroppo l’erosione dell’arenile è un fenomeno troppo frequente e appesantisce la figura del presidente. Manca ancora un’idea di fondo per scongiurare il fenomeno .

Sul tema interviene anche Luigi Damiani amministratore del seguitissimo sito “LignanoTurismo” che osserva: «Questi sacchi dovevano preservare l’erosione della spiaggia fino a primavera ma al primo sciroccale hanno dimostrato la loro inefficienza. Che non sia la soluzione giusta era risaputo visto che anche l’anno scorso vi erano stati gli stessi problemi. Purtroppo questi sacchi non assolvono la loro funzione di protezione dell’arenile, inoltre sono di plastica e rompendosi vanno a finire in mare o si insabbiano. Va studiata e trovata una diversa soluzione per evitare l’erosione al più presto. Cosi non va in quanto nell’arco dell’ inverno ci saranno varie mareggiate e la erosione dell’arenile sarà inevitabile». LignanoBaccano all’epoca del G20 a Roma. 

Related posts