19 Giugno 2024 - 6:15 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

LegaElettrosega Exxx…Polzive!!! Il partito dei militari è già governo dei balneari. La vice ministra si presenta in bermuda ai seggi. Pitturata di Bossi a Salvini. A Pasian di Prato (Ud) un candidato della Peressini segnalato alla Guardia di Finanza.

Le fibrillazioni sono furiose, tensione alle stelle e iscritti alla ricerca di quel padanismo che non c’è. Evaporato, pitturato e deriso anche dal suo fondatore. E’ lo standing obliquo che identifica la Lega in questa fase elettorale. Bossi invita a votare per Forza Italia; la vice ministra Vannia Gava si presenta in bermuda e canotta da stabilimento romagnolo (foto ripresa dal suo profilo f.book) in barba al ruolo ministeriale che ricopre. E Salvini ingaggia un militare (in tempi di guerre…) per non finire all’ultimo stadio della coalizione. Un circo Barnum degno dei Monty Python udinesi. E la testimonianza che la Lega teme la randellata in queste elezioni, arriva da Pasian di Prato (Ud), dove un candidato consigliere delle liste a sostegno della candidata sindaco Juli Peressini (quota leghista Del Forno), è stato “segnalato” alle forze dell’ordine presenti al seggio numero 4 delle scuole. Un testimone riferisce che la persona, compiendo un illecito clamoroso, “accoglieva” gli elettori all’ingresso della sezione e suggeriva, con tanto di indicazioni sui tabelloni, per chi votare. In pratica dava indicazioni di voto. Stesse modalità di “invito” al voto all’interno delle sezioni, venivano rilevate a Udine in un seggio del centro dove un soldatino eseguiva l’ordine del generale. Gli episodi sono tutti riportati da testimoni oculari. Trattasi di un reato penalmente rilevante perché, come disposto dalle circolari, “nei giorni destinati alla votazione, è vietata ogni forma di propaganda elettorale entro il raggio di metri 200 dall’ingresso delle sezioni elettorali”. Altri testimoni riferiscono che il candidato del centrosinistra avrebbe esercitato il ruolo di “suggeritore” al seggio N°5. Pasiano infetta, elezioni malate. E qui non si tratta di un cicchetto di troppo dei due candidati. La Lega segue la corrente di pensiero che odia la globalizzazione, antieuropeista ed esplicita quell’amore mai represso per il putinismo. Lega sulle montagne russe, svirgolata anche dal suo fondatore. Stasera, dalle ore 24 inizia la resa dei conti. 

Related posts