28 Maggio 2024 - 10:08 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

FranzaOCampagnaPurchéSeMagna Exxx…Polzive!!! Maggio tempo di poltrone. A Muzzana si celebra l’inciucio del secolo per la carica di vicesindaco: CentroSx e Civici sostengono la candidatura di Billia, organizzatore della Festa deiFasci di Torsa (Ud). Fotocopia a Osoppo: Il Treccartaro convince i BenitoRemix all’accordo col centrosinistra per andare contro la Lega.

 

Franza o Campagna, purché se magna. Parafrasando la celebre espressione attribuita al Guicciardini dove “Campagna” sostituisce Spagna ed è intesa come campagna elettorale, invero rincorsa ossessiva alla poltrona. A Nordest sono state smentite tutte le teorie di coloro che continuano a ripetere che non si trovano candidati. Balle. In questi giorni abbiamo assistito a vere e proprie parti in commedia e alla forsennata ricerca della poltrone, ancorché fossero di un piccolo comune. Il caso più eclatante si è celebrato nel comune di Muzzana del Turgnano, punto cardinale decisivo dei pischelli che negli anni ’70 si fiondavano al mare. E’ qui che per le elezioni comunali si presenteranno 3  candidati sindaco: Genziana Buffon, Cristian Sedran (il ritorno) ed Annino Billia. L’elaborazione politica che ha portato alla candidatura di quest’ultimo presenta sfumature etiche ed estetiche che fanno rivivere le ombre del secolo scorso. Annino Billia è uno degli organizzatori della “Festa Tricolore” di Torsa di Pocenia che si tiene ogni primo week end del mese di ottobre. Il tratto principale della riunione è quello di lasciarsi inebriare dal profumo del ricino. Il linguaggio dei chioschi è intrecciato di foto e simboli che rimandano al “Benito l’Originale“. L’attrazione principale è il gioco della morra, proibito, il cui torneo si tiene il giorno prima. Annino Billia è uno degli organizzatori ed è candidato sindaco per il comune di Muzzana del Turgnano sostenuto da una parte non marginale del centrosinistra. Al centro di questa strana coalizione (Campo Imperatore) è la lista “Insieme per Muzzana” il cui capolista è nientemeno che Massimiliano Paravano, area Pd, già vice sindaco e tecnico comunale nel vicino comune di San Giorgio di Nogaro. Il dirigente comunale ha sempre dichiarato che mai e poi mai si sarebbe impegnato alle comunali per problemi di lavoro. E invece era solo una tattica elettorale. Quali promesse ha ricevuto dalla FestaTricolore? La segretaria regionale del Pd Caterina Conti va a nascondersi sul Carso. Riguardo all’altra lista, “Progetto Muzzana“, il capolista è Roberto Plati. A lui viene attribuito il grande lavoro diplomatico che ha permesso di mettere insieme spezzoni del centrosinistra con i fasci della Riviera. Evidentemente la saldatura decisiva è stata la famosa frase di cui sopra: “Franza o Spagna…”. La colla che mette insieme queste figure è densa e rapida. Viene usata durante la spartizione delle poltrone che, in caso di vittoria, dovrà compiere l’Annino di “Campo Imperatore”. Il grande inciucio prevede Massimiliano Paravano sistemato a vice sindaco e Roberto Plati assessore. In quanto al sindaco del progetto “Campo Imperatore”, cercherà di strappare La Festa Tricolore ai camerati di Torsa di Pocenia e portarla a Muzzana in riva al Turgnano, oppure a Osoppo dove è segnalata una replica del “modello” Muzzana. Ai piedi del Forte il segretario provinciale di Udine dei Benito Remix Gianni Candotto, pilotato dal Saro Treccartaro, ha raggiunto un clamoroso accordo col centrosinistra locale guidato dall’ex consigliera regionale Viviana Londero. Obiettivo, sconfiggere la Lega che candida sindaco Lorenzo Tiepolo. Osoppo-Muzzana, linea rossa, molto rossa, 2024. 

Related posts