28 Novembre 2022 - 4:36 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

ForzaItaliaFvg Exxx…Polzive!!! Il Doge dell’agro aquileiese Mattiussi raduna gli azzurri ad Aquilieia. Savino furiosa: poteva attendere la riunione elettorale di stasera a Fagagna.

 

La piccola Arcore del Friuli non si smentisce. Il sacerdote laico dei conservatori azzurri ha radunato nel suo locale di Aquileia i fedelissimi, coloro che hanno contribuito ad espugnare le roccaforti rosse nella Bassa (Aquileia e Cervignano), per presentare la miglior offerta politica in vista delle prossime elezioni: Forza Italia. Tenere la barra al centro contro le preoccupanti intenzioni dei compagni di viaggio del centrodestra, Lega e Fratelli d’Italia. Si arriva all’incontro con il monito di Berlusconi: “Se Salvini o Giorgia Meloni volessero uscire dall’Europa noi usciremmo dalla coalizione”. Pensiero condiviso da tutta la platea presente all’adunata di Aquileia: il capogruppo in regione Giuseppe Nicoli; i sindaci Lodolo (Pozzuolo del Friuli) e Zorino (Aquileia) con gli assessori De Cubellis e De Marchi; l’assessore allo sport del comune di Cervignano Giovanni Di Meglio e il consigliere Ballarin; il vice sindaco di Pagnacco Pugnale; il coordinatore regionale dei Seniors di Forza Italia Angelo Castellani e tanti sostenitori del pensiero mattiussiano. Serata scoppiettante e sincera grazie all’intervento dell’ex sindaco di Castions di Strada, ora noto imprenditore, che ha accusato Draghi e la sua politica contro la Russia. “Da anni sapevano del conflitto, io da un giorno all’altro ho perso una commessa da oltre 5 milioni di euri. Per noi sarà difficile recuperare il cliente – afferma sconsolato – la Cina sta facendo affari d’oro con la Putin”.

Mattiussi ha illustrato le ragioni del voto a Forza Italia e fatto irritare i vertici del partito che hanno organizzato per stasera, nell’esclusivo Golf Resort di Fagagna, l’incontro con i pochi candidati che Lega e Fratelli d’Italia hanno concesso agli azzurri. A Mattiussi avevano chiesto di temporeggiare e convocare i suoi discepoli dopo la riunione di Fagagna. Nulla da fare. Il non iscritto Mattiussi ormai aveva fatto partire gli inviti, ma ha assicurato la sua presenza all’incontro elettorale di Fagagna per sostenere gli azzurri in questa difficile tornata. 

Related posts