24 Settembre 2023 - 3:46 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

ForestaliBellaVita Exxx…Polzive!!! Chiusa l’inchiesta su sette guardie in servizio a Maniago e Pinzano: tre patteggiamenti per truffa e una richiesta di rinvio a giudizio. Licenziati 6 dipendenti su 7.

L’inchiesta condotta dal Procuratore di Pordenone Raffaele Tito (destinato a Verona) su sette guardie forestali in servizio nelle stazioni di Pinzano e Maniago e nella sezione di polizia giudiziaria della Procura di Udine, si è conclusa con tre patteggiamenti per truffa ai danni della regione Fvg, false attestazioni sull’orario di servizio e peculato d’uso; due messe alla prova, un proscioglimento e una richiesta di rinvio a giudizio da parte della Procura di Udine. La vicenda, riportata su leopost, risale al 2021. Per i birichini della forestale le conseguenze sul piano disciplinare sono state pesantissime: la Regione ha licenziato 6 guardie su 7. L’ispettore Sandro Toffolutti di Pinzano, coordinatore della stazione di Maniago, è stato l’unico ad aver evitato il licenziamento. Il Gup ha dichiarato il non luogo a procedere per tutte le ipotesi di accusa. L’ipotesi di peculato, in relazione all’uso delle auto di servizio per scopi personali, come per andare a pranzo, è stata derubricata in peculato d’uso. E’ rimasta in piedi la truffa ai danni della regione in merito alle false attestazioni dell’orario di servizio. Armando Rosa Gastaldo di Maniago, 64 anni, ex comandante della stazione di Pinzano, ha patteggiato 8 mesi e 400 euri di multa per 25 episodi rilevati dai Carabinieri. L’ex ispettore Mario Osti, di Maniago ha concordato 9 mesi e 600 euri di multa. Gli venivano contestate 50 mancate timbrature tra marzo e ottobre 20212. Vittorino Marcolina di Frisanco, 69 anni, ha patteggiato 7 mesi e 450 euri di multa per evitare o costi di un processo. Ha annunciato di voler impugnare il licenziamento. Sospeso il procedimento per altri due ex forestali: Alessandro Di Daniel e Franco Mazzoli di Maniago. Per ultimo, la Procura di Udine ha chiesto il rinvio a giudizio per Barbara Levis, ex forestale di Pozzuolo del Friuli. E’ accusata di aver compiuto spostamenti ingiustificati.   

Related posts