11 Maggio 2021 - 12:34 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

DisordineUdine Exxx…Polzive!!! Il direttore della Net si è dimesso. Scintille da urlo col presidente Raggi. L’indagine su via Gonars. Fontanini-Laudicina-Govetto e Olivotto imbambolati. Maggioranza in crisi. Esclusivo.

Stamattina in Tribunale per l’udienza contro Leonarduzzi, il sindaco era tutto corrucciato, ingobbito e scuro in volto. Aveva appena ricevuto la notizia che il direttore della Net Fuccaro si era dimesso. Udine sempre più in basso. E pesa su questa improvvisa decisione l’inchiesta aperta da parte della Procura sull’impianto di via Gonars.   

La nomina di Raggi alla presidenza del consiglio di amministrazione della Net non è mai stata digerita dai vertici direzionali della partecipata. C’è voluto poco affinchè la società più importante della regione nel settore della raccolto rifiuti, entrasse in crisi. E così è stato. Stamattina il direttore Fuccaro si è dimesso in totale rotta di collisione con gli organi politici voluti dalla coppia Fontanini-Laudicina. Una figura di merda per la maggioranza di centrodestra e una preoccupazioni in più per i residenti. Il progetto rivoluzionario del Porta-Porta su cui si basava l’amministrazione Fontanini fallisce miseramente. Dopo il caos sicurezza, va in tilt il delicato settore dell’ambiente e della raccolta rifiuti. Il direttore della Net, Massimo Fuccaro si è dimesso stamattina dalla direzione della partecipata a causa di feroci contrasti con il sindaco Fontanini e i delegati al servizio della raccolta rifiuti. Le lamentele dei residenti sui bidoncini, i costi esorbitanti, la qualità del servizio di raccolta, le piazzole sistemate solo in alcune vie e meno in altre, sono la certificazione plastica del fallimento del progetto amministrativo di Fontanini. Nel mirino i delegati Olivotto e Govetto e il presidente della Net Raggi. L’incubo EXE della provincia si staglia su Fontanini. La Exe, come alcuni sanno, era la partecipata della Provincia di Udine che si occupava di raccolta rifiuti. Fontanini, nei 10 anni che ha svolto l’incarico di presidente della provincia ha visto passare di tutto, perfino una fidejussione falsa. Ora è in mano a un commissario liquidatore. Caso singolare, presidente della partecipata è stato anche Zanin-Mtf.   

Related posts