19 Giugno 2024 - 5:24 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CartaStracciata Exxx…Polzive!!! Nessun segnale di ripresa per i quotidiani del Nordest nel mese di febbraio. MessaggeroVeneto, Piccolo e Gazzettino in costante zona rossa. A livello nazionale cresce solo Repubblica. Il Tempo di Cerno vende 6.000 copie al giorno.

 

Accertamenti Diffusione Stampa ha pubblicato questa settimana i nuovi riscontri sulle vendite individuali dei quotidiani nel mese di febbraio 2024. Rispetto al mese di gennaio nulla è cambiato, almeno per quanto riguarda i quotidiani del Nordest, segnatamente Messaggero Veneto, Gazzettino, Il Piccolo, La Nuova di Venezia, Corriere delle Alpi e Mattino di Padova. E’ stato preso in considerazione Repubblica che passa da 141.900 copie fra digitale e cartaceo di gennaio a 146.400 di febbraio. Ma siamo ben lontani dai valori degli anni scorsi. A Nordest il Gazzettino resta il quotidiano più letto con 43.800 copie individuali vendute digitali+carta. Cartaceo 27.000. Stabile rispetto a gennaio, come il Messaggero Veneto inchiodato paurosamente a 21.600 copie cartacee. Se si aggiungono quelle digitali il quotidiano friulano raggiunge 25.700 copie. Il Piccolo di Trieste resta sull’ordine delle 9.500 copie cartacee e 12.800 se considerate le copie digitali. In linea con gennaio. La Nuova di Venezia 3.900 copie cartacee, 4.600 comprese quelle digitali. Corriere della Alpi cartacee 3.100, più digitali 3.860. Mattino di Padova 9.200 copie cartacee, 10.500 più digitali. Sui quotidiani nazionali il primato resta saldo al Corriere della Sera con 120.700 copie cartacee e 231.100 sommate al digitale. Il Tempo diretto da Tommaso Cerno si ferma a 6.100 copie cartacee e 7.100 comprese quelle digitali. 

Related posts