18 Ottobre 2021 - 4:35 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CaligoTrieste Exxx…Polzive!!! Dal 15 ottobre bloccheremo il porto di Trieste. Sciopero Illegittimo. No al Green Pass per i lavoratori. I portuali a Non è L’Arena

 

La manifestazione a oltranza indetta dal Coordinamento dei lavoratori portuali di Trieste è stata dichiarata illegittima dalla Commissione di garanzia dell’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali. L’ente statale ha comunicato al ministero dell’Interno l’irregolarità dell’astensione dal lavoro che gli autonomisti hanno proclamato dal 15 al 20 ottobre: per la Commissione è fuori dalla legge lo sciopero di sei giorni dei sindacati Fisi e Confsafi, al quale il Coordinamento dei portuali ha a sua volta aderito da Trieste. Ed ora la trasmissione di Giletti.

Il primo petardo lo fa esplodere il portuale in collegamento da Trieste: “Domani (venerdì) avremo problemi con persone che rimarranno senza stipendio – osserva il portuale – intanto in Italia si discute di fascismo e di comunismo”.

In diretta Tv alla trasmissione “Non è L’Arena” gli autonomisti portuali di Trieste ribadiscono la linea dura: “Abbiamo chiamato eroi i nostri medici che per mesi e mesi hanno lavorato in situazione di pericolo negli ospedali e oggi un operatore che non vuole fare il Green Pass lo lasciamo a casa”. L’inviata di Giletti a Trieste fa parlare un altro marittimo: “Se noi accettassimo di andare a lavorare e fare i tamponi gratuiti avremmo una discriminazione ambientale. Il Green Pass non è una misura sanitaria ma è diventata una misura economica. Come mai solo in Italia vogliono adottare questa misura che non è sanitaria? – chiede il portuale – Il porto di Trieste lavora per il 90 per cento con l’Export. Vorremmo vedere – incalzano dal collegamento – cosa diranno gli armatori europei quando vedranno che le loro merci verranno bloccate a causa di decreto Italiano. Noi non confidiamo nel Governo italiano”. In studio c’è la vice questore sospesa, Nunzia Schirilò che è assolutamente d’accordo con i portuali: “non stanno violando nessuna legge”.

Related posts