28 Novembre 2021 - 6:32 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CaligoSanVito Exxx…Polzive!!! Piazzisti della Delizia: Tempi lunghi per le centraline. Susi Centis trascina il centrodestra nel fango Kronospan. Crollo del valore degli immobili causa formaldeide.

Un volantino elettorale distribuito dalla candidata pilotata dai ducetti Agrusti e Di Bisceglie, mette in crisi Forza Tragica e tutta la teoria di partiti che sostiene il candidato Delle Fratte. 

La chiusura della campagna elettorale a San Vito al Tagliamento ha riservato sorprese inaspettate mai emerse nelle settimane scorse. Tre i candidati: Bernava (civico), Delle Fratte (centrodestra) e Susi Centis (Pd e sinistra). Innanzitutto la questione centraline che da mobili sono diventate invisibili. Secondo il candidato Delle Fratte, giovedì scorso l’assessore regionale Scoccimarro avrebbe dovuto fornire i dati relativi ai primi due mesi (estivi) rilevati dai tecnici dell’Arpa attraverso un furgoncino mobile. L’assessore non ha fornito alcun dato. Il candidato sindaco Delle Fratte ha dovuto fare buon viso a cattivo gioco e accollarsi la sfasatura:  «… a margine di un incontro avuto con i vertici del Consorzio Industriale sanvitese, l’esponente della Giunta regionale ci ha riferito che “il Consorzio è in procinto di acquistare un sistema di monitoraggio interno alla zona industriale le cui specifiche sono state identificate sempre dall’Agenzia; quanto al monitoraggio è al vaglio da parte mia e degli uffici la possibilità di investire ufficialmente (con fondi regionali) i tecnici dell’ARPA, a maggiore garanzia ancora della tutela dell’ambiente».

Per ora, nessun rilievo. I cittadini, per conoscere lo stato della qualità dell’aria della Bassa Pordenonese devono attendere ancora un pó. E non si capisce su quali basi si possa realizzare un nuovo impianto di produzione di pannelli che aumenterà del 30 per cento il valore delle polveri sottili. Ma sull’argomento irrompe un nuovo punto di crisi che allarma i sanvitesi. L’immissione nell’aria di tonnellate di formaldeide provocherà un pauroso crollo del valore immobiliare delle abitazioni. La presenza del “marcatore cancerogeno”, non solo nell’aria ma anche nelle falde acquifere, determina un aspetto sociale mai evidenziato prima. L’esempio lo fornisce Viadana un comune del mantovano che, a causa della presenza di stabilimenti tossici, il prezzo medio degli appartamenti é crollato di circa il 51% in meno della quotazione media regionale. Un allarme sociale ed economico che non fa dormire la notte i cittadini della destra Tagliamento.

Tornando al volantino, che è stato distribuito dalla candidata di risulta Susi Centis, la stessa scrive che il comune non si è mai opposto all’installazione di una centralina, bensì di aver chiesto all’Arpa di sistemarla. Fatto sta che negli ultimi 5 anni non s’è vista nessuna centralina. Promesse da mercante. Ma la Centis si spinge oltre, e va ad occuparsi anche della campagna elettorale di Delle Fratte e scrive: “Delle Fratte non può dire dire No alla centrale altrimenti (Agrusti NdR) i partiti che lo sostengono, Forza Tragica, Lega e Fratelli d’Italia, lo bacchettano. Infatti si sono già dichiarati a favore del progetto di ampliamento. Come dimostrato dalla posizione assunta in consiglio regionale”.

Centis-Delle Fratte, uniti nella Radetzky march elettorale di San Vito.

Related posts