9 Dicembre 2021 - 3:32 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CaligoFriuli Exxx…Polzive!!! I friulani scaricano Fontanini-Laudicina-Olivotto. Danni incalcolabili per Udine sul caso Net. Game Over

Si sbriciola la partecipata che si occupa della raccolta rifiuti per circa una sessantina di comuni del Friuli. A metà giugno di quest’anno le prime avvisaglie: 12 municipi della bassa avevano sbattuto la porta e minacciato di uscire dalla Net Spa a causa del dominio eccessivo del comune di Udine sia nel Cda che nel Controllo analogo. Oggi, gli stessi soci, guidati dal sindaco di Cervignano Savino, diserteranno l’importante riunione per decidere sul nome del sostituto di Mario Raggi, Camillotti e sul peso dei comuni della bassa nella governance. Per il comune di Udine, nelle mani degli sbagliati, un danno economico, culturale, sociale e d’immagine del valore incalcolabile. 

Il petardo gli è scoppiato tra le mani e non sanno dove trovare l’estintore. Il caso Net, gioiello di famiglia Udine, faticosamente costruito negli anni, rischia di dissolversi in poche settimane. Dal 6 ottobre scorso il Cda è decaduto causa dimissioni dei consiglieri Laura Antonelli, Ugo Falcone e la condanna del presidente Mario Raggi per bancarotta. Il direttore Fuccaro dimesso, il successore, Stefano Gambetti ha rinunciato. L’azienda oggi é governata dal perito industriale Botosso, dalla spaesata assessora all’ambiente di Fratelli d’Italia Olivotto e da un presidente di commissione territorio ambiente, Giovanni Govetto che, sul condannato Raggi e sul porta-porta ha sempre anteposto lo show alle drammatiche carenze. Intanto giovedì il presidente di commissione bilancio di Fratelli d’Italia Vidoni, cercherà di dare risposte all’ opposizione sul caso Net. Game Over.  

Related posts