18 Ottobre 2021 - 2:10 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CaligoElettorale Exxx…Polzive!!! Il centrodestra s’impappina alle comunali: A Tarcento Steccati impegna oltre 10mila euri in avvocati. A Grado Kovatsch guarda indietro. Game Over a Majano e San Giorgio.

A due settimane dal voto, la campagna elettorale per le comunali in Friuli Venezia Giulia, entra nella fase più arroventata. Se la primazia a Pordenone e, forse, Trieste e Muggia, sembra assicurata, non si può dire altrettanto per i comuni minori dove le dinamiche elettorali sono ben più complesse e impermeabili al traino dei grandi partiti. I casi di Cordenons, Palmanova e di San Giorgio di Nogaro sono paradigmatici. A questi municipi si aggiunge il disordine elettorale di Tarcento dove l’uscente Steccati, querelante Leopost, accusa carenze amministrative, spreco di danaro per cause futili e di servizi pubblici, spaventose. Steccati ha trascinato l’intera giunta comunale nella costituzione di parte civile contro il candidato sindaco Prisciano accusandolo di calunnia perchè, a detta di Prisciano, il sindaco non avrebbe rispettato il regolamento del consiglio comunale e per un’ipotesi di interruzione di pubblico servizio in un consiglio in cui al consigliere comunale Prisciano non funzionava la connessione internet.

La giunta, su proposta del sindaco uscente, ha nominato legale dell’Ente pubblico Laura Santagiuliana a fronte di un preventivo di 6.400 euri per la fase processuale di competenza del GUP e di ulteriori 5.750 euri per l’eventuale fase di competenza del Tribunale monocratico. I capricci del sindaco a spese dei tarcentini. Giacchè le svalvolature dell’amministrazione di centrodestra sono esplose con il progetto dell’autostazione, la giunta Steccati è stata costretta ad assumere un ulteriore impegno di spesa di 7.400 euri per pagare l’avvocato Sarah Pesamosca incaricata di rappresentare il comune di Tarcento dinanzi al Tribunale Amministrativo di Trieste a causa di un ricorso istruito da un cittadino contro la variante N’ 40 (stazione autocorriere).Totale circa 10mila euri che il sindaco spreca per il suo malgoverno. Paga contribuente tarcentino. 

Per quanto riguarda Grado, ieri sera su TeleFriuli è andato in onda il confronto pubblico con i 3 candidati: Raugna, Delbello e Kovatsch. Rispetto all’esperienza dei due gradesi, il candidato del centrodestra e presidente della casa di riposo di Palmanova, ha precisato che per creare una nuova atmosfera bisogna riportare Grado a com’era negli anni ’60. Il passo indietro è stato codificato e sarà respinto dai cittadini del Caligo.

Infine, una spruzzata di tricolore dipinge il piccolo comune di Bertiolo(Ud) dove il centrodestra si è spaccato fra l’uscente Eleonora Viscardis e il candidato sindaco ed ex assessore provinciale di Forza Italia Mario Virgili. Quest’ultimo è appoggiato da un’improbabile serie di liste di chiara matrice sinistrosa cui spicca il nome dell’ex sindaco Mario Battistuta. Il guaio per Virgili, ex azzurro, sta nel fatto che i vertici provinciali di Fratelli d’Italia lo danno come iscritto al partito della Meloni. Su Majano e San Giorgio di Nogaro basta il titolo, Game Over.  

Related posts