9 Dicembre 2021 - 3:14 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CaligoElettorale Exxx…Polzive!!! Disfatta Lega in Friuli. Fratelli d’Italia primo partito del centrodestra. Miracolo Forza Tragica. A San Giorgio il Carroccio elegge due socialisti. Tracollo 5Stelle.

Il corrispettivo di Trieste contiene un significato politico di alto livello. La Lega, nella città che esprime il presidente della regione e diversi assessori di peso, non va oltre il 10,5%. Un dato che capovolge improvvisamente i rapporti di forza all’interno della coalizione, soprattutto rispetto a Fratelli d’Italia che, nel capoluogo regionale, supera il 16%. Un dato in linea con le attese come a Pordenone dove i patrioti ottengono il 13% che risente del voto alla lista civica di Ciriani Sindaco che ha raggiunto il 27,7%. A Pordenone Forza Italia miracolosa vola al 12,85% e supera abbondantemente il Carroccio che si ferma all’8,53%. Delusione Progetto Fvg: 3,8%.

La coalizione torna in sé a Cordenons (PN) dove Delle Fratte è riconfermato sindaco e la Lega sfiora il 29%. Dal canto loro, i Patrioti salgono al 21%. Crolla la Lega a San Vito al Tagliamento che non va oltre il 7% trascinata al ballottaggio col civico Bernava da Fratelli d’Italia che supera il 10%. Il PD di Susi Centis si ferma al 17% e non riesce ad andare al ballottaggio. Ma il disordine centrodestrista si esprime nell’arcipelago friulano, in particolare a San Giorgio di Nogaro dove gli unici 2 consiglieri comunali eletti nella Lega sono i socialisti Vocchini e Mattiussi. Il trio Budai-Dreossi-Bordin, a causa di ruggini post crisi Mattiussi, è riuscito a consegnare il comune del porto al centrosinistra del rinato Del Frate. Vocchini è giunto terzo superato anche dalla candidata Sartori nelle cui liste era presente l’ex vicesindaco Bertoldi che è stato il più votato con oltre 250 preferenze. Un Harakiri clamoroso che fa da contraltare al positivo risultato di Latisana dove Lanfranco Sette ha trionfato grazie al passo indietro della leghista Spagnolo che ha lasciato via libera al candidato di Fratelli d’Italia. Un successo rotondo timbrato da oltre il 65 per cento dei voti e con i centristi in grande spolvero. Progetto Latisana di Simonin al 21 per cento e l’incredibile Forza Tragica che ha sfiorato il miracolo del 19%. Lega al 15 e Meloni al 13,7%. Ma il successo dei Patrioti raggiunge l’apoteosi a Palmanova che, malgrado la sconfitta di Di Piazza contro Tellini, il Tricolore della Meloni raggiunge il risultato migliore di tutto il Friuli: 14,64%. Un esito clamoroso ottenuto grazie al gran lavoro compiuto in zona dal segretario cittadino Gabriele Marcon e dall’attivissimo Massimiliano Tosto. Alle ultime regionali i meloniani non erano andati oltre il 3%.

A Tarcento, Fratelli d’Italia e Forza Italia hanno portato alla vittoria Steccati. Rispettivamente 12,41 e 11,81%. La Lega si è fermata al 10.

Per concludere, a Grado Fratelli d’Italia è il primo partito col 15,40% ed è stato determinante per la vittoria di Kovatsh.  

Related posts