9 Dicembre 2021 - 2:10 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CaligoElettorale Exxx…Polzive!!! A San Giorgio il centrodestra punta su Sartori. Disco rosso di Vocchini. Spunta la terza lista a Grado. Diego Moretti candidato consigliere.

L’accordo Vocchini-Lega cui si dà notizie in queste ore potrebbe consentire a Del Frate di aggiudicarsi facilmente l’elezione a sindaco di San Giorgio.

Il film già visto a poca distanza dalla laguna di Nogaro, è quello andato in onda a Latisana. Maddalena Spagnolo, alla quale andranno i meriti della probabile vittoria del candidato sindaco Lanfranco Sette, ha fatto un passo indietro e ottenuto due clamorosi risultati: Polverizzato il saharismo e cementato la coalizione.

A poche ore dalla consegna delle liste per le comunali di San Giorgio di Nogaro, le cose non vanno diversamente da Latisana e sono in attesa di una via d’uscita che si chiama Vocchini. L’unità del centro destra potrebbe essere cementata dalla figura di Roberta Sartori, già assessora della giunta Mattiussi, un curriculum importante alle spalle e ben voluta dalla comunità sangiorgina. Con l’ex sindaco Mattiussi si sono lasciati in malo modo ma la regia del “Senatore” Cargnelutti favorisce la smussatura degli spigoli, tant’è che sia a Luigi Barbana che a Simone Biondin, l’ipotesi Sartori non dispiacerebbe, stesso discorso per ciò che resta della Lega che avrebbe tutto l’interesse a sostenere Sartori.

A questo punto si materializza l’incubo Latisana. L’unico che si oppone alla candidatura dell’ex assessora è il facente funzioni Vocchini. La riserva sarà sciolta fra poche ore.

Intanto la Laguna ribolle e da Porto Buso a Porto San Vito il passo è breve. In seguito ai malumori che ha generato nel centrodestra la vicenda della candidatura del pupillo di Francesco Martines, Claudio Kovatsch, arricchita dalla giravolta di Roberto Marin, sono segnalati in queste ultime ore intensi negoziati fra esponenti del civismo strettamente locale e amministratori di lunga esperienza in piazza Biagio Marin. Si lavora a una terza lista per intercettare il disappunto che il candidato Kovatsch sta provocando fra gli elettori. Novità dell’ultima ora rispetto alla coalizione del sindaco uscente Raugna: viene confermata la candidatura del capogruppo in regione Diego Moretti nella lista del PD.

Related posts