3 Agosto 2021 - 1:53 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CaligoCodroipese Exxx…Polzive!!! La lega di Bozzini fa lo sgambetto al ducetto. Accordo sul sindaco con Riccardi e oggi tavolo con Forza Italia. ZaninMtf punta su Villa Manin. Esclusivo

Uno scombinamento improvviso sta investendo la città più importante del Friuli dopo Udine. La miccia è stata accesa dai tavoli referendari della Lega organizzati in duplex con gli amici della coalizione. Se la settimana scorsa il vice sindaco della Lega Zoratti aveva raccolto le adesioni dei vertici locali di ProgettoFvg, sabato scorso è toccato agli esponenti di Coraggio Italia di Codroipo sottoscrivere le proposte di Salvini. Al gazebo organizzato dall’ex commissario codroipese Bozzini si è presentato il coordinatore provinciale, Fulvio Zamparini.

Due leghe per un referendum. La sintesi è questa che, declinata nell’arengo elettorale, rivela lo stato confusionale del centrodestra nel quadrilatero del Medio e della Bassa Friulana. Non è una novità che l’uscente Marchetti voglia favorire una candidatura a sindaco di Antonio Zoratti. L’attuale vice gode di una buona copertura sia da parte della segretaria provinciale Lizzi che di Fedriga e Moschioni. Ma le sabbie mobili sono in agguato e sono apparse domenica in forma cartacea rispetto al resoconto del Messaggero Veneto sul progetto di riqualificazione di Villa Ballico. La pagina riportava la foto di tre protagonisti: il vice presidente della Regione Riccardi e gli assessori comunali Bianchini e Cividini. Presenze non casuali che hanno spinto il leghista Bozzini a individuare in uno dei due assessori il candidato alla successione del sindaco Marchetti. La Lega divisa e le croniche incrostazioni fra Marchetti e Riccardi, sempre più indurite. In mezzo ai due fa capolino Zanin-Mtf che, tramontata l’opzione D’Antoni nell’agone codroipese, ha spostato il tiro su Villa Manin. ZaninMtf vorrebbe piazzare un suo uomo 〈D’Antoni〉 nella governance della reggia via nomina regionale. L’operazione è funzionale al “SistemaDc”, ovvero piazzare in posti pubblici i fedelissimi affinchè possano portare il più alto numero di preferenze possibile al presidente del consiglio. Un risarcimento per la sistemazione. Nel marasma centrodestrista del Medio Friuli spunta anche ciò che resta di Forza Italia che, in accordo con la Lega di Bozzini, oggi scenderà in piazza a Codroipo per la raccolta firme sui referendum. Gli azzurri saranno rappresentati dall’economista di Forza Italia Senior, Angelo Castellani.

Related posts