17 Settembre 2021 - 1:28 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CaligoCentrodestraFvg Exxx…Polzive!!! A Latisana si sbrega la coalizione: Lega e Forza Tragica respingono i Patrioti. Domenica scade l’ultimatum. Ad Aquileia nostalgia azzurra. Esclusivo

 

Nostalgia canaglia. Il consigliere regionale Mattiussi ha tentato ieri sera di rispolverare i gloriosi fasti di un partito che certamente resterà nella storia, ma è destinato ad esprimere ormai solo la bolsa retorica di un azzurrismo ingiallito e a rincorrere i capricci della Lega pur di restare a galla. Ciò che sta accadendo a Latisana, epicentro degli incastri pre elettorali del centrodestra friulano, è paradigmatico. I vertici regionali dei partiti hanno rinunciato ad affrontare la questione e il tavolo del confronto è tornato sul territorio. Ieri sera si è tenuta nella bassa friulana l’ennesima riunione che non ha fatto altro che confermare lo stallo della situazione. C’è solo un elemento che resta saldamente in testa alle trattative, il ticket Spagnolo-Vignotto, ovvero Lega-Forza Tragica che pone il veto alla candidatura di Lanfranco Sette e, di conseguenza, a Fratelli d’Italia. Viene così a mancare un tassello determinante del centrodestra friulano e confermato lo sbrego politico provocato da chi antepone gli interessi personali al principio collegiale della coalizione. Per Forza Tragica, grazie alla generosità della contessina locale Maddalena Spagnolo, è un regalo che non tornerà più, insperato. Vignotto, di Forza Italia, candidato sindaco e il collega dello studio di progettazione, l’architetto Pavoni della Lega, da sistemare come vice sindaco. Regia di Spagnolo-Savino che respingono la candidatura di Lanfranco Sette e, per analogia, di Fratelli d’Italia.

Il nesso con l’azzurro scolorito mostrato ieri sera ad Aquileia é sagomato nella città del fiume sotto forma di un tradimento. Spunta un accordo firmato anche da Forza Italia del luglio 2020 in cui veniva sottoscritto un patto di coalizione: L’unità del centrodestra da salvaguardare in vista delle scadenze elettorali. Brocardo clamorosamente tradito in questi giorni da Forza Tragica che non ha atteso nemmeno la consultazione con i Patrioti per stracciare l’intesa per timore di perdere l’occasione dell’insperata candidatura di Vignotto.

Per questa sera è prevista una riunione riservatissima dei vertici di Fratelli d’Italia regionali in cui si dovrà decidere la linea da mantenere nell’ultimo e definitivo incontro coi vertici della coalizione fissato per domani, domenica. La linea del partito non è all’acqua di rose e le conseguenze del braccio di ferro latisanese rischiano di pregiudicare la tenuta della coalizione nelle prossime scadenze elettorali.

Related posts