28 Novembre 2021 - 10:02 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

BurrascaMascherine Exxx…Polzive!!! Il Friuli autonomo non si fida del CTS. Il direttore sanitario dell’Arcs acquista 500.000 nuovi dispositivi. Totale 450mila euri

Era stato il senatore Cerno, durante una delle puntate sullo scandalo mascherine andata in onda recentemente a Non è L’Arena, a rimproverare il direttore sanitario dell’azienda sanitaria di coordinamento del Friuli Venezia Giulia sul perchè, vista la tanto decantata autonomia del Friuli, gli uffici avessero acquistato centinaia di migliaia di pezzi farlocchi giunti da Roma e non si fosse occupato il Friuli autonomo dell’acquisto. La Guardia di Finanza aveva sequestrato oltre un milione e mezzo di pezzi. Erano tutte inefficaci. Il suggerimento di Cerno deve aver raggiunto i piani alti della sanità friulana tant’è che, a seguito del sequestro preventivo da parte della Guardia di Finanzia dei dispositivi di protezione giacenti presso il magazzino centralizzato ARCS e di provenienza dalle forniture effettuate dalla Struttura commissariale nazionale, si è provveduto a rimpiazzare i prodotti sequestrati e ripristinare le scorte di sicurezza occorrenti per gli Enti del SSR per fronteggiare l’emergenza da Covid-19 tuttora in corso.

Gli uffici friulani dell’Arcs, dopo aver avviato una rapida indagine di mercato con le ditte specializzate nel settore, con caratteristiche tecnico-costruttive e i requisiti occorrenti, ha acquistato circa 500.000 mascherine per una spesa complessiva di € 456.733,20. Le ditte fornitrici sono le seguenti:

Cardiva Italia srl n.100.000 € 0,23 € 23.000,00

GVS SpA Segre n.138.000 € 1,00 € 138.000,00

3M Italia srl FFP3 n. 34.000 € 4,00 € 136.000,00

Mediberg srl FFP2 n.99.840 € 0,59 € 58.905,60

Uvex Safety Italia n.100.020 € 0,80 € 80,016,00

Mediberg srl FFP3 n.16.920 € 1,23 € 20.811,60.

Related posts