16 Aprile 2024 - 3:31 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

BlasoniNeiCampioni Exxx…Polzive!!! Il leader delle Rsa (5.600 posti letto) anticipa l’emergenza anziani e lancia la sfida ai protezionisti: facilitare accesso di infermieri stranieri per sopperire alla carenza di operatori sanitari. Introdurre la figura di “Infermiere generico”. Ne mancano 65 mila.

 

Di chi è la causa della carenza di operatori sanitari? Blasoni non ha dubbi: «E’ la conseguenza di una inefficiente programmazione universitaria aggravata da una certa ritrosia nel facilitare l’accesso di infermieri stranieri. In Italia ne mancano 65mila». La stampa nazionale (vedi Il Giornale) riporta puntualmente le credenziali di una delle più importanti realtà italiane per numero di posti letto e con un mostruoso progetto di sviluppo per i prossimi 5 anni: investimento di 200 milioni di euri per costruire 20 nuove residenze per anziani. Massimo Blasoni è il titolare al 100% del gruppo “Sereni Orizzonti”, azienda che si occupa di gestione e costruzione di residenze per anziani. Sa “leggere” il mercato come pochi. Lo anticipa e intuisce le soluzioni. Il principe dei liberali italiani osserva: «Il mio gruppo gestisce 80 Rsa con 5.600 posti letto e 3.500 collaboratori». E’ consapevole del fatto che oggi la maggiori difficoltà nel settore è quella di reperire operatori sanitari e assistenti. Per questo motivo lancia una proposta, peraltro accolta da parlamentari di Forza Italia: «Si potrebbe sostituire una parte degli infermieri nelle residenze per anziani con una figura assimilabile a quella del generico, oggi estinto. Il puro e semplice incremento degli attuali corsi universitari per infermieri non basta più: Quest’anno – conclude Blasoni – le domande ai corsi di laurea sono scese del 19%». Effettivamente, per gli operatori sanitari è più stimolante lavorare in un reparto specializzato che in una residenza per anziani e i concorsi indetti dalle Asl italiane rischiano di spopolare le Rsa. Poi c’è la competizione fra la sanità e il servizio sociosanitario. Cosa serve? Blasoni non ha dubbi:«Occorre pragmatismo da parte del legislatore». Blasoni fra i Campioni.

E i dati dell’Istat sono questi: La Liguria è la regione più anziana, con una quota di over 65enni pari al 29% e una di ultraottantenni del 10,3%. Seguono il Friuli Venezia Giulia (27,1% e 9,2%) e l’Umbria (27% e 9,3%). La regione con le percentuali più basse di ultra sessantacinquenni e ultraottantenni è la Campania (20,9% e 5,6%), seguita dal Trentino-Alto Adige (22,1% e 7,2%) e dalla Sicilia (23,2 e 6,6%). 

Related posts