16 Aprile 2024 - 3:58 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

ArsGratiaGonars Exxx…Polzive!!! Le comunali diventano un set cinematografico per il centrodestra. Commedie a Gonars e Grado. L’ansia di Boemo spiazza la coalizione. In laguna i Benito Remix danno le carte. Forza Italia non dimentica lo sgarro a Kovatsch.

 

Considerando che il vertice di ieri ha lasciato intendere che la coalizione di centrodestra sulle modifiche alle norme per le comunali è pressoché d’accordo (terzo mandato fino a 15mila e soglia ballottaggio al 40%), restano accesi alcuni focolai sparsi sull’area friulana che incendiano la laguna, raggiungono le alpi e attraversano la pianura. In questo caso Gonars, comune decisivo nell’assetto del centrodestra palmarino, protagonista di una vertenza singolare fra alleati e scatenata dall’improvvisa, quanto inaspettata, discesa in capo del sindaco uscente Ivan Boemo di Forza Italia. La mossa non è piaciuta agli alleati che sono stati presi alla sprovvista e stanno meditando la contromossa. Manca ancora il timbro dell’ufficialità, tuttavia il nome da contrapporre al sindaco uscente sta serpeggiando fra i corridoi delle segreterie provinciali. Ed è di tutto rispetto. Con una situazione messa così, il centrodestra si trova nelle condizioni di essere clamorosamente polverizzato con Forza Italia che esprime Boemo, sostenuto da due liste, contro il candidato, sempre di area centrodestra, espressione di Lega e Fratelli d’Italia. Questo scenario ad oggi è molto probabile e solo un intervento da Trieste potrebbe scongiurare il peggio. Un capovolgimento strutturale della competizione non è da escludere visto che mancano ancora più di 3 mesi alle elezioni. Da aggiungere che all’interno della coalizione che sostiene Boemo, già affiora un lieve malcontento relativamente alla figura della vice sindaca Stradolini che si trova, suo malgrado, centrifugata tra i frullatori di una guerra fra bande indesiderata. Insomma, la candidatura anticipata e unilaterale del forzista non è piaciuta agli alleati e ora vedremo gli sviluppi. A parti invertite, ma sempre in campo centrodestrista, si apre un nuovo film a Grado. Le scorie di ciò che è successo a fine settembre dello scorso anno, non sono state smaltite, ovvero quando Fratelli d’Italia, in accordo col Pd, aveva fatto cadere il sindaco Kovatsch quota Forza Italia. I Benito Remix dell’isola sono al lavoro, il nome del candidato sindaco verrà diffuso a breve e l’intenzione di procedere anche senza Forza Italia è più che concreta. Per la Lega decideranno loro. Kovatsh, in qualche modo, sarà della partita. I Golden Globe del cinema elettorale friulano verranno consegnati l’8 e il 9 giugno. 

Related posts