23 Aprile 2021 - 7:27 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

AllarmeKronospan Exxx…Polzive!!! Michele Ciol formalizza la richiesta di convocazione di un Consiglio Comunale Starordinario a Casarsa (Pn). Cittadini infuriati per il progetto da 600mila tonnellate di rifiuti rovesciate a San Vito. Falde acquifere risucchiate. A rischio l’ecostistema del Tagliamento. Esclusivo.

L’ex consigliere comunale di Casarsa della Delizia, Michele Ciol ha formalizzato verbalmente la richiesta al sindaco Lavinia Clarotto di convocazione di un consiglio comunale straordinario e aperto, in remoto, a tutta la cittadinanza. All’ordine del giorno il caso Kronospan e il progetto di ampliamento all’interno dell’area del Consorzio Ponte Rosso di San Vito al Tagliamento 〈Pn〉. Il comune di Casarsa detiene il 13,92 % delle quote. In seguito alla notizia di ampliamento della struttura, la popolazione ha rizzato le antenne; i residenti temono per l’inquinamento. Casarsa è a due passi da San Vito. Che accadrà? L’investimento previsto per il nuovo impianto è di circa 200milioni di euri, 600mila tonnellate di rifiuti legnosi saranno fatte confluire nell’area del Consorzio. Previsto il passaggio di circa 150 camion al giorno che dovranno trasportare il rifiutaggio proveniente da tutta Italia e 127 mila metri cubi all’anno d’acqua risucchiati dalle falde del sottosuolo sanvitese. Inoltre, il progetto di ampliamento rischia di pregiudicare la candidatura dell’area del fiume friulano a Riserva della Biosfera Unesco. La Kronospan-Italia produce pannelli truciolari ricavati da legno riciclato. L’ex consigliere comunale Michele Ciol è il leader della Lista “Bene Comune per Casarsa e San Giovanni” che ha sostenuto il sindaco Clarotto alle ultime comunali. Il prossimo anno si andrà al rinnovo dell’amministrazione.

Related posts