18 Ottobre 2021 - 4:46 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

AgrustiCaligo Exxx…Polzive!!! Il presidente pro Kronospan ignora l’allarme delle imprese e diventa influencer. Spunta il bidone di circa 500mila euri tirato agli industriali con la Tv il 13 srl.

 

La televisione Il 13 doveva diventare il mezzo di diffusione più importante della destra Tagliamento. Polverizzati i soldi degli iscritti alle varie associazioni pordenonesi che erano stati investiti per la costituzione della Società che il ducetto aveva fondato per diventare una star televisiva. Il capitale iniziale era così suddiviso, 37.500 euri a testa versati da Industriali e Unione Artigiani piccole e medie imprese e 15mila euri versati dalla Federazione provinciale Coldiretti. Il debito accumulato in soli due anni di attività della televisione “Il13” è stato di 426mila euri.

Oggi, dalle pagine del MessaggeroVeneto, si scopre che Agrusti, colui che vorrebbe intossicare la Bassa Pordenonese coi veleni della Kronospan, si trasforma in testimonial del Green Pass. Lo può fare perchè i pordenonesi sono usi a farsi buggerare dal presidente di Confindustria com’è accaduto con la recente e fallimentare esperienza televisiva.

A causa delle incapacità imprenditoriali, commerciali 〈ammesse e ricavabili dai verbali d’assemblea〉 e televisive, dopo soli due anni la società ha deliberato una perdita di esercizio di 426 mila euri. I soci che sono stati bidonati dal ducetto Agrusti sono: l’Unione Artigiani della provincia di Pordenone, l’Unione Industriali e la federazione provinciale di Coldiretti. Il ducetto della Bassa, degno erede del propagandismo del ventennio, aveva convinto le associazioni a unirsi a lui per battezzare il progetto mediatico ritagliato a misura di se stesso e dei pennivendoli che lo avrebbero ossequiato.

Gli allarmi del presidente degli Artigiani di Udine lanciati oggi sulle pagine dello stesso giornale non sfiorano il ducetto della Delizia, il trend topic di ferragosto è il Green Pass. 

Related posts