9 Dicembre 2021 - 2:50 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

AchtungUdine Exxx…Polzive!!! I bolliti di Ein Prosit sbarcano nella città meno accogliente: la Polizia Locale può bastonare i cittadini anche fuori servizio.

L’assessore regionale al turismo del partito dei fulminati di Udine (due assessori inutili) ingoia senza batter ciglio uno dei provvedimenti più antidemocratici e punitivi per i cittadini che la storia di questa regione abbia mai conosciuto: sanzionare i poracci anche fuori servizio.  

La nostalgia dei tempi delle randellate e dell’olio di ricino dei fascio leghisti e dei meloniani che governano Udine, affiora nel giorno della presentazione del bidone Ein Prosit. Mentre giovedì scorso i bolliti in foto presentavano lo show gastronomico per autoreferenziarsi di fronte al cotechino, Eros Del Longo, comandante della Polizia Locale di Udine, inviava una circolare agli agenti in cui li sollecitava ad inseguire e randellare i cittadini anche se in libero servizio. Ciò vuol dire che un vigile può espletare tutte le funzioni di polizia stradale anche al di fuori del servizio comandato. Una misura che nessun altro capoluogo delle regione applica in virtù della vocazione turistica e commerciale della nostra regione. Sia l’assessore comunale Franz che quello regionale Bini, ambedue al turismo, hanno ignorato il provvedimento dell’amico del sindaco .

I primi effetti del dispositivo si sono già visti ieri sera, venerdì. La città era pressochè deserta, coprifuoco in pieno centro. Evidentemente la strategia del terrore di chiara matrice littoria si sta diffondendo in tutti gli angoli della città e impaurisce gl’indifesi cittadini .

Intanto i tarvisiani, dopo i carnici, infinocchiano la regione e si fanno dare centinaia di migliaia di euri per queste manifestazioni autoreferenziali che, rispetto all’importante investimento, non lasciano alcun valore aggiunto alla città. Anzi, gli assessori di ProgettoFvg di Udine, il partito dell’assessore al turismo regionale, invece di adoperarsi per migliorare il capoluogo, lo abbandonano. I fallimenti del vice sindaco Michelini (via Cividale) e l’inutilità di Falcone (quartieri) sono sotto gli occhi di tutti. Achtung Udine, bastone e olio di ricino. 

Related posts