11 Maggio 2021 - 12:40 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

VolponiFriulani Exxx…Polzive!!! Cosa lega il caso Allumiere al Friuli? Lo scandalo parentopoli sollevato da Giletti che fa tremare il Nord Est. Il caso delle P.O. in regione. Esclusivo

Benvenuto Giletti. Dopo aver vistoNon è L’Arena” di ieri sera sul caso dei 120+7 aspiranti al posto fisso in concorso nel piccolo comune di Allumiere, viene in mente Latrina-Friuli abbondantemente narrata su queste pagine. Tuttavia occorre dire che a nord est sono più furbastri. Le vicende dei concorsi banditi, per esempio, nell’Alto Friuli sono state sviscerate per filo e per segno. Il caso dell‘Uti Carnia è stato un monumento a Checco Zalone. Nella pratica, i vertici dell’Uti locale bandivano i concorsi per l’assunzione del personale a seconda del comune interessato. A cosa serviva l’Unione se il bando veniva cucito su misura di aspirante e istruito comune per comune? Esemplare il caso del figlio di un ex sindaco, imbucato prima a Sutrio 〈pescato da una graduatoria di …Latisana〉 e poi, per avvicinarlo a casa, gli è stata consentita una furbetta convenzione col comune di Ravascletto. Cosa dire di alcune candidate nella lista del sindaco carnico amico che, come premio, hanno ricevuto la sistemazione nella pubblica amministrazione? Come giustificare la cocca di una sindaca del comune incastrato fra la Carnia e la Pedemontana che, dopo un numero imprecisato di pedate nel culo, è riuscita a superare una prova ed entrare nell’ambita graduatoria? Segue il caso della cugina di un ex direttore che, in virtù di una modifica al piano triennale del fabbisogno del personale, le è stato prorogato il contratto fino alla fine di quest’anno.

Ma il Friuli è celebre per i magheggi sulle autoassunzioni. Il caso PM Zanin alla Mtf è clamoroso. Senza concorso, l’ex sindaco di Talmassons (ora presidente del consiglio regionale) si era autonominato direttore generale della partecipata. Auto e benzina aggratis e 81 mila euri anno. Quasi sullo stesso piano, la promozione di tal E.V. del 9 ottobre scorso dove la regione lo ha nominato Direttore del Servizio trasporto pubblico regionale. Come si è giunti alla nomina? E’ bastato ricorrere a un semplice avviso interno, preceduto alla valutazione dei curricula pervenuti e individuare il candidato maggiormente idoneo al conferimento dell’incarico. Il caso dell’architetto E.V. rivela la formidabile stortura dei concorsi e bandi pubblici in regione Fvg. In luogo dei più severi bandi, viene preferito il più agevole avviso. In questo modo, e per via fiduciaria, è possibile sistemare il paraculo di turno. Sempre su queste disgraziate pagine, è stato spesso richiamato il magheggio delle Posizioni organizzative. L’ultimo, in ordine di tempo, è quello istruito dal direttore generale della Regione Fvg Franco Milan 〈170mila euri-anno〉. Alcuni mesi fa il direttore aveva pubblicato un avviso per 3 posizioni organizzative 〈per loro, oltre al tabellare è previsto un premio annuo di circa 10mila euri più il premiale del 30 per cento〉, una delle quali di pura invenzione zalonesca. Il direttore ha escogitato la Posizione organizzativa afferente alla gestione della funzione di protezione dei dati personali. Una novità assoluta e un incastro formidabile che incrocia la parabola di un vice direttore centrale all’ambiente molto affettuoso con la puledra. Volponi Friulani.

Related posts