16 Settembre 2021 - 11:36 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

UdinePastoMarcio Exxx…Polzive!!! La famiglia del sindaco si trasferisce a palazzo D’Aronco, spunta il nome di Viviana assessora al posto di Asia Battaglia. Esclusivo

 

 

Gli indizi portano tutti al tinello del sindaco Fontanini. La pubblica amministrazione intesa come piccolo e redditizio focolare domestico dove trascorrere serenamente, e senza troppe rompiture di palle, le giornate friulane. Il modello è quello ben rodato nel riservato salottino della provincia di Udine dove per dieci anni non hanno battuto un chiodo. Solo che lo tsunami del caso mense ha messo il sindaco e la maggioranza di fronte alla difficile realtà dell’amministrazione comunale udinese. La crepa si è aperta con l’indagatura da parte della Procura della Repubblica contro la cocca di Fontanini ovvero Asia Battaglia, totalmente inadeguata a ricoprire il ruolo. In attesa degli sviluppi e dopo che il suo avvocato difensore ha sorprendentemente rilasciato dichiarazioni ai giornali, il sindaco ha annunciato ieri che entro settembre 〈mistero sul motivo per cui attende settembre…〉 nominerà il nuovo assessore al posto della dimissionaria Battaglia.

Fontanini, durante i lavori della commissione cultura e istruzione, ha fatto capire che il nuovo assessore sarà una figura che «conosce molto bene il mondo della scuola e della formazione». Il primo indizio è subito andato alla capogruppo Lorenza Ioan che risulterebbe in linea con le aspettative del sindaco 〈è insegnante anche se precaria〉, ma su di lei pesano la franchezza delle cose che dice e le accuse indirette che la consigliera ha rivolto senza tanti complimenti all’assessora Battaglia sul caso mense. I più maliziosi invece hanno già individuato il nome ed è quello di Viviana Roiatti, ducetta del Contado, insegnante di lunga data al Liceo Marinelli che il marito Fontanini vorrebbe accanto a sé per il disbrigo delle faccende amministrative. Si fa largo anche il nome della fedelissima Marioni, ma per ora i fanali sono puntati sulla first lady del cabarettista.

La Roiatti ha ricevuto nel 2019 il collare nobiliare del Ducato dei vini ed era balzata agli onori delle cronache nel 2006 quando lanciò violente accuse ad Alessandra Guerra a proposito dei pessimi risultati della Lega in Friuli: «Qualcuno continua a chiamarla Lady di Ferro – scrive la Rojatti -. Io proporrei di cambiare almeno il nome del metallo: Lady di Bronzo le si addirebbe di piú»

Related posts