23 Aprile 2021 - 6:25 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

SondaSondaggi Exxx…Polzive!!! La Lega primo partito in Italia grazie al traino di Friuli e Veneto. Crolla in Lombardia. PD secondo partito. Lotta per la terza posizione fra 5Stelle e Meloni. Barberio: “In Friuli VG siamo al 19%. Forza Tragica al 7. Esclusivo

Orientamenti di voto elaborati dal centro studi di Pagnoncelli e pubblicati oggi su Il Corriere della Sera.

Lo scenario politico dell’ultimo mese è stato segnato da cambiamenti molto significativi, dall’indicazione da parte di Beppe Grillo e dei leader del M5S di Giuseppe Conte quale possibile capo politico, alle dimissioni di Zingaretti da segretario del Pd e all’elezione di Enrico Letta alla guida del partito. Bilancio di fine mese che vede l’apprezzamento dell’esecutivo e del presidente Draghi, pur mantenendosi su livelli elevati, in flessione: rispetto ai valori registrati all’insediamento, l’indice di gradimento diminuisce di 6 punti per il governo (da 62 a 56) e di 7 punti per il premier (da 69 a 62). 

In dettaglio, la Lega si conferma al primo posto con il 22,5% (-0,5% rispetto a febbraio) delle preferenze, seguita dal Pd che si attesta al 20,3% (+1,3%) e dal M5S al 18% (+2,6%) che scavalca FdI, stabile al 17,2%, come pure stabile risulta Forza Italia con il 7,6%. Tra le forze minori si segnalano il sorpasso di Azione (2,7%) su Italia viva (2,2%), l’aumento del divario tra Sinistra italiana (2%) e Articolo 1 (1,2%) dopo la «separazione», e la flessione di + Europa (1,5%), dopo l’uscita di Emma Bonino. Va sottolineato che questi sono corrispettivi che vanno integrati con le variabili in corso a NordEst. La decisa riserva sul governo Draghi da parte di Fratelli d’Italia ha consentito ai patrioti un’agibilità politica molto redditizia. Elemento che si declina clamorosamente nell’Italia Settentrionale e in Friuli dove la Lega, causa la disastrosa gestione pandemica in Lombardia, sta perdendo qualche numero in favore dei meloniani.

In regione, secondo il consigliere regionale Leonardo Barberio, Fratelli d’Italia sfiorerebbe il 19%. Un risultato straordinario confermato dall’emorragia dei rocciosi militanti della Lega che non condividono il sostegno di Salvini al banchiere Draghi. Per questo motivo, in molti stanno transitando con Giorgia Meloni. Ecco i dati.

Related posts