18 Ottobre 2021 - 3:24 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

SbandoComando Exxx…Polzive!!! Illegittima la nomina di Mario Cisilino a vice comandante della Polizia locale di Udine. Il giudice asfalta i somari Del Longo, Ciani e Fontanini

Una discarica chiamata Friuli. Epicentro Udine e la maggioranza degli spaesati che guida la città. Dopo il caso mense, il disordine Net, l’inarrestabile Far West in via Roma e la maggioranza che si tiene in piedi col fil di ferro, un nuovo petardo esplode a palazzo D’Aronco.

Come abbondantemente anticipato su queste pagine, la nomina a vice comandante della Polizia Locale del cocco dell’assessore Ciani, ovvero Mario Cisilino, è illegittima. Lo ha stabilito ieri il giudice del lavoro Fabio Luongo.

Il ricorso sulla parte giuridica contro il provvedimento firmato dal comandante Del Longo era stato inviato alle autorità competenti dal capitano della Polizia Locale Fabrizio Di Matteo. Il giudice ha rilevato l’illeggitimità della determina firmata dal comandante Del Longo che non ha tenuto conto del valore gerarchico del grado.

Mario Cisilino, essendo Tenente, ha scavalcato gli ufficiali di grado superiore senza alcun motivo, se non per provinciale paraculismo. Aveva aggirato il capitano Di Matteo, titolare di grado superiore a quello del cocco dell’assessore Ciani. La spaesata assessora ai contenziosi Silvana Olivotto, ha dimostrato tutta la sua incapacità amministrativa. É stata sistemata in giunta solo perché donna ed in quota Fratelli d’Italia. Ennesima figura di merda dei fulminati del centrodestra friulano, preoccupati più delle poltrone che dell’amministrazione. Ma come germoglia la scelta di Cisilino? Il comandante Eros Del Longo è giunto a Udine chiamato dal sindaco in virtù della compensazione elettorale pilotata dagli svalvolati di via Girardini. Purtroppo, il riconoscimento a vice comandante per «meriti elettorali è illegittimo. La nomina è in totale contrasto con quanto previsto dall’art. 15, comma 2 della L.R. 29 aprile 2009, n. 9, laddove viene chiaramente stabilito che il grado ha valore gerarchico». Un parere del “Servizio Regionale Polizia Locale e Sicurezza” specifica chiaramente che l’incarico di Vice Comandante “non può che riguardare l’operatore che rivesta il grado più elevato dopo il Comandante”. Letame Friuli. 

Related posts