23 Aprile 2021 - 7:26 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

LetameFriulano Exxx…Polzive!!! Fontanini-Raggi esportano a Cervignano (Ud) i fallimenti del porta porta. Impietoso confronto con Honsell-Cecotti Esclusivo.

E’ la domenica del letame e delle amplificazioni cartacee. Col 2 febbraio a Cervignano sarà avviato il sistema di raccolta rifiuti attraverso il Porta-Porta, quello coi bidoncini di rifiuti e di avanzi di cibo da tenere in casa sotto il letto. A Udine è già un fallimento malgrado le trombettate del sindaco, le narrazioni del leghista Raggi e lo spaesamento dell’assessora Olivotto-Govetto. A Cervignano hanno già tolto i cassonetti… ma non hanno consegnato ancora i bidoncini.

La ditta che ha vinto l’appalto per la raccolta rifiuti, la Sangalli, ha praticato un ribasso del 30 per cento. C’è da rabbrividire al solo pensiero di come saranno le condizioni di disagio e di degrado del centro friulano la prossima estate. Eppure Fontanini, per nascondere queste idiozie, si lamenta con la regione, un piagnucolìo adolescenziale che rivela la totale assenza di propulsione come riportato oggi dal consigliere dell’Udc Bortolin. Il dibattito arroventa le pagine del Messaggero Veneto, e il sindaco, dopo le randellate dell’associazione Forza Italia provincia di Udine, reagisce elaborando progetti lunari finanziati da fondi europei che a Bruxelles nessuno ha ancora visto. Come esempio, basti ricordare che il sindaco Honsell, per il parcheggio di piazza primo maggio, per la convenzione con l’udinese calcio, via mercatovecchio, conoscenza in festa, il museo friulano di storia naturale, il museo etnografico e gl’innumerevoli interventi in favore della città più europea del Nord Est, non ha mai fiatato. Anzi, i rapporti con Trieste li sapeva coltivare, anche se al governo c’era Tondo. Fontanini strilla…strilla e a Trieste non lo ascoltano perchè è un sacco vuoto, rimasto senza copertura politica. Cecotti, dopo aver costantemente tenuto il punto su Illy, ha elaborato il più grande progetto di riqualificazione complessiva della città 〈assessore Cavallo〉. E’ semplicemente normale che a Trieste Fontanini venga ignorato. Chi non collabora con la regione, dopo ciò che era successo a Sappada con gli impianti di risalita, non avanzi pretese. Il sindaco vitaliziato non ha capito ancora che palazzo D’Aronco non è palazzo Belgrado, la sede della ex provincia dove il leghista maroniano e antitriestino si è baloccato in Vestaglia per 10 lunghi anni. 

Related posts