16 Aprile 2024 - 2:18 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

GranoFriulano Exxx…Polzive!!! Le dimissioni di Fava da “AutostradeAA” fanno ripartire la giostra delle golosità Fvg. Fedriga blinda la viabilità e Friulia. Restano da spartirsi Cosef, Net, FvgStrade, FvgEnergia e l’ambìto Consorzio di sviluppo economico di Tolmezzo (Ud) del presidente Siagri. Segreterie al lavoro.

Non da meno della grande corsa alle poltrone di Stato, sono circa 500 le caselle da riempire in occasione delle scadenze di quest’anno dei consigli di amministrazione e dei collegi sindacali delle società controllate direttamente e indirettamente dal ministero dell’Economia, anche il piccolo compendio nieviano fa la sua parte. Dopo le scontate dimissioni di Gabriele Fava dalla presidenza di Autostrade Alto Adriatico per andare ai vertici dell’Inps, nella giostra delle partecipate regionali o di enti locali, riprende il manicomio delle sistemazioni. Fedriga e i partiti della coalizione dovranno occuparsi di alchimia per riempire le varie caselle. Sarà di nuovo un suggerimento romano a decidere le sorti della Spa autostradale? oppure i segretari dovranno ricorrere al bilancino delle compensazioni per trovare la figura di alto profilo (come Fava) necessaria per guidare l’importante società? Fedriga ha assicurato che conta il curriculum. Lo stesso principio che userà per Friulia che, nonostante Fratelli d’Italia scalpiti, resterà marcata dal timbro del presidente. Tuttavia il bouquet friulano dispone di un insieme molto vasto. I rimbalzi dalla buvette del Consiglio Regionale, danno già per certo il nome del presidente del Cosef, visto che l’uscente Claudio Gottardo non verrà riconfermato. Sul tavolo si dovrà decidere su Fvg Strade di Raffaele Fantelli e la novità Fvg Energia cui Fratelli d’Italia ha messo le mani. A latere la Net di Udine della tuttofare Luisa De Marco. Le scadenze dei cda sono fissate al 2024. Sull’asse Trieste-Udine-Pordenone, c’è già un ribollire di nomi che saltellano da una casella ad un’altra. Con la variante, non marginale, di Tolmezzo visto il nome dell’attuale presidente, Roberto Siagri. Si rinnova quest’anno il Cda del Consorzio Sviluppo economico. Per il principio di rotazione il presidente dovrebbe essere deciso dal comune di Tolmezzo, visto che Siagri era in quota comune di Amaro. Il terzo “socio” è il comune di Villa Santina. Per quanto riguarda Friulia, si sa che Seganti, già assessora regionale della Lega, è nelle corde del presidente Fedriga e, secondo “Il Piccolo”, la sua riconferma, per la terza volta, sarebbe molto gradita. In alternativa potrebbe sistemarsi all’Autorità Portuale al posto di D’Agostino. La ricognizione conduce a Fvg Strade e la novità di Fvg Energia. Ambedue fanno gola a Fratelli d’Italia che ha già “divorato” diverse società partecipate: l’Interporto di Cervignano (Lanfranco Sette, sindaco di Latisana), il Fondo Trieste con la fresca nomina di Claudio Giacomelli e la presidenza di Finest ad Alessandro Minon assegnata lo scorso anno. La Lega potrebbe consolarsi con le Ater le cui quattro società scadono proprio quest’anno.

Related posts