28 Novembre 2021 - 9:48 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

FriuliTossico Exxx…Polzive!!! Chiusura delle scuole ed evitare raccolta di frutta e ortaggi! I sindaci di Mossa e San Lorenzo Isontino non si fidano di Arpa e Asugi: Prorogata ordinanza fino al 21 novembre.

 

In seguito all’incendio sviluppatosi il 15 novembre scorso nell’area ex Bertolini a Mossa (Go), il sindaco dello stesso comune e quello confinario di San Lorenzo Isontino, hanno inteso prorogare le ordinanze in merito alle misure urgenti da adottare per fronteggiare l’emergenza causata dall’incendio. La questione è seria e i cittadini sono in allarme. Vi sarebbero ancora delle particelle sospese nell’aria non analizzate. Incerta la provenienza anche se non si esclude l’amianto. Ma qual’era il grado di tossicità delle rotoballe stoccate abusivamente nel deposito? Per questo motivo i due sindaci, Russian e Clocchiatti hanno prorogato lo stato di emergenza fino a domenica 21 novembre. Il sindaco di San Lorenzo rileva che, ad oggi, venerdì, da Asugi Dipartimento di Prevenzione non è stato fornito ancora alcun parere in merito agli aspetti legati alla salute pubblica, malgrado il sollecito di ieri. Per questo motivo si è ritenuto necessario operare a tutela della salute pubblica in applicazione del principio di precauzione ed in attesa degli ulteriori risultati del monitoraggio da parte dell’Asugi.

I due sindaci avvertono la popolazione che, al fine di ridurre l’eventuale rischio derivante dalla nube prodotta dall’incendio, siano tenute chiuse le finestre e le porte verso l’esterno; non sostare all’aperto e impedire il contatto delle mani con il suolo; limitare cautelativamente per le persone i movimenti esterni alla propria abitazione se non in casi di necessità. Queste precauzioni si applicano anche per i giorni 19, 20 e 21 novembre 2021. Con decorrenza immediata, salvo successivi futuri provvedimenti, sono chiuse le scuole, pubbliche e private, di ogni ordine e grado nel territorio del Comune di San Lorenzo Isontino; chiusura dei parchi e giardini pubblici; chiusura delle strutture sportive all’aperto, Inoltre si consiglia di evitare l’uso dei condizionatori; mantenere se possibile gli animali domestici in casa; evitare l’attività di giardinaggio; evitare la raccolta e il consumo di frutta e ortaggi; evitare le attività di spazzamento esterne ai fabbricati. Nessuna avvertenza invece nel comune di Gorizia la cui circoscrizione di Lucinico confina a ovest con Mossa. Nemmeno a Farra d’Isonzo, Cormòns e Capriva. Nessun amministratore ha provveduto a salvaguardare prudentemente la salute dei cittadini.  

Related posts