18 Ottobre 2021 - 3:51 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

FriuliTossico Exxx…Polzive!!! Agrusti trascina Confindustria nel PD di Di Bisceglie. Irritazione tra i soci. Il sindaco uscente insulta gli elettori.

La presentazione del “Premio letteratura d’Impresa” che si è svolta ieri a San Vito al Tagliamento nella zona industriale Ponte Rosso, ha consegnato ai cittadini una delle pagine più scandalose dell’intreccio politica-industria nella Bassa Pordenonese. I protagonisti sono i due ducetti della Delizia, Michelangelo Agrusti e Antonio Di Bisceglie che hanno gravemente piegato i rispettivi ruoli pubblici a funzioni di interessi personali, elettorali, istituzionali.

Un Premio letterario che diventa strumento di campagna elettorale per le comunali di San Vito e dove il presidente di Confindustria Alto Adriatico Agrusti dipinge di un colore politico ben preciso, il PD, una compagine laica, apartitica e apolitica come quella degli Industriali italiani.

Il pluripresidente Agrusti è lo stratega della campagna elettorale per la candidata di risulta del PD, Susi Centis, indicata dal sindaco uscente Antonio Di Bisceglie. I ducetti hanno formato una coppia elettorale inossidabile col preciso obiettivo di agevolare l’ampliamento della Kronospan cui il candidato “Civico” Alberto Bernava si è sempre opposto. Prima la salute dei cittadini, poi gli squali tossici. Se vincesse Alberto Bernava i sanvitesi potrebbero tirare un sospiro di sollievo per lo scampato pericolo. Se invece Centis dovesse malauguratamente prevalere allora per la destra Tagliamento sarebbero guai seri 

Prima la salute dei cittadini, poi gli squali tossici, è una tesi che ai due ducetti non garba molto giacchè il sindaco uscente, Di Bisceglie, proprio ieri, ha insultato vergognosamente gli elettori di San Vito definendoli: “…una masnada di sciagurati che vanno contro l’innovazione”. Insulti gravissimi irrispettosi della libertà di pensiero e di voto dei sanvitesi che, legittimamente, rifiutano l’ampliamento della Kronospan che pregiudicherebbe la salute delle famiglie di tutta l’area della bassa pordenonese. Toni da regime sudamericano.

Quali interessi si nascondono dietro il morboso appoggio agli austriaci affinchè venga autorizzata una centrale di emissione di veleni nella zona industriale? Qual’è la posizione del triplice presidente Renato Mascherin in sospetto conflitto d’interessi fra Ambiente e Servizi e Ponte Rosso? San Vito infetta, regione malata.

Related posts