24 Luglio 2024 - 7:52 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

FratelliDiUdine Exxx…Polzive!!! Prima segretissima riunione dei BenitoRemix in vista dei congressi. Ciro Guarro suona la carica agli iscritti. Il partito è senza guida. Igor Treleani guida-garante della combriccola.

Fuori sacco, un partecipante ha riferito: la riunione è stata utile perché è emerso quello che tutti sanno ma che nessuno ha il coraggio di dire: A livello cittadino e provinciale il partito è senza guida, servirebbe un reset generale. Partiamo da qui per rinnovare il partito, magari lanciando Ester Soramel in pista per il vertice di Udine.

Lunedì scorso all’assemblea di Fratelli d’Italia convocata a Roma, Giorgia Meloni aveva annunciato che “entro fine anno o al massimo entro l’inizio del prossimo, si sarebbero celebrati i congressi cittadini e provinciali”. La notizia ha fatto subito il giro delle sedi dei Benitez e tempestivamente sono partite le manovre pre congressuali. A Udine, dove la sezione è ancora commissariata, viene registrato un vivace attivismo confermato dal segretissimo incontro che si è svolto ieri sera al Là di Morèt. Una quindicina le persone che hanno risposto all’invito del consigliere comunale Gianni Croatto, della professionista Silvia Pelizzo e del militare Ciro Guarro (assente ieri sera essendo di stanza a Torino). Si è notata la presenza di Paolo Pertusati, Ester Soramel e di Ugo Falcone. Presiedeva i lavori Igor Treleani, trascinato sul posto dagli organizzatori. Secondo Ugo Falcone “si è trattato di una riunione interlocutoria per mettere a terra alcuni progetti che interessano l’attività politica del partito”. Questa la versione ufficiale. In realtà i maligni intravedono le prime mosse congressuali finalizzate a tastare il terreno sia a livello cittadino (Udine) che provinciale. Croatto e Pelizzo fanno parte di quella corrente dei “moderati” tanto coccolata dal responsabile delle liste alle ultime comunali, Paolo Ciani. Stesso discorso per Igor Treleani, già Forza Italia come Balloch, che ha contribuito a spostare verso il centro l’asse dei BenitoRemix. Meloni ormai ha tracciato la linea, che è quella europeista, draghiana e popolare. In questo senso, a parte gli storici esponenti di destra-destra Pertusati e Falcone, anche in periferia il partito sta virando verso il centro. Con buona pace dei nostalgici di Alemanno e di Vannacci. Le grandi manovre congressuali sono iniziate.

Related posts