24 Luglio 2024 - 7:55 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

EuroVaiont Exxx…Polzive!!! Il comune della Pedemontana pordenonese fa il salto di qualità: finisce sotto i riflettori della Procura Europea per lavori alla scuola materna con soldi del Pnrr. Appalto da 700mila euri.

 

Il comune di Vajont, dopo le segnalazioni dei componenti del gruppo di opposizione: l’ex sindaco Lavinia Corona, gli ex assessori, Fabiano Filippin, Kevin Considine e William Rubin, relativamente ad anomalie su gare d’appalto assegnate con affidamenti diretti sottosoglia e un costante e presunto utilizzo di un mezzo comunale per scopi personali, finisce sotto le attenzioni della Procura Europea, competente per quanto riguarda i reati a danno del bilancio dell’Unione Europea. Gli agenti delle Fiamme Gialle sono stati incaricati di svolgere indagini su un progetto di ampliamento della scuola materna “Tina Merlin” per cui il comune aveva ricevuto un finanziamento come Pnrr di 700 mila euri. La procedura adottata dal sindaco Virgilio Barzan non ha convinto gli investigatori che hanno comunicato l’esito delle indagini al procuratore Carmelo Barbaro. Le contestazioni potrebbero far emergere il reato di turbata libertà della scelta del contraente. Pare che il sindaco abbia già fornito la sua versione all’Autorità Giudiziaria. Ora si è in attesa di conoscere se l’istruttoria seguita sia stata corretta o meno per l’affidamento dei lavori di ampliamento della scuola materna “Tina Merlin”. Per il comune di Vajont un salto di qualità. Si è passati da indagini aperte dalla Procura di Pordenone a quelle della Procura Europea. Ballano 700mila euri. La minoranza osserva che: «avevamo segnalato in Consiglio Regionale che nel progetto proposto alla nostra approvazione ci risultavano inseriti anche lavori già eseguiti in passato. Non capivamo come potessero essere indicate lavorazioni già svolte in un bando di finanziamento appena uscito. Immaginiamo che l’indagine riguardi anche questi aspetti poco chiari da noi segnalati fin dal 2022 a Procura, Corte Conti, Prefetto, Regione e Ministeri vari».

La Procura Europea (Eppo) ha il compito di combattere le frodi ai danni delle finanze dell’UE. È competente a indagare e perseguire i reati che ledono gli interessi finanziari dell’UE. L’Autorità Giudiziaria svolge indagini transfrontaliere sulle frodi d’importo superiore a 10 000 EUR riguardanti fondi dell’UE o sui casi di frodi IVA a livello transfrontaliero che comportano un danno superiore ai 10 milioni di euri. La Procura Eppo di Venezia è competente su Fvg, Veneto e Trentino Alto Adige.

Related posts