2 Febbraio 2023 - 11:35 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

ElezioniUdine Exxx..Polzive!!! Marchiol presenta la squadra che punta al rinnovamento della politica. No ai dinosauri. Lo sostengono 3 liste. Il caso Open Fvg. Salmè risponde con i 40 candidati “antisistema” al la di Morèt. Già raccolte 100 firme.

In caso di ballottaggio, mette subito le cose in chiaro Marchiol, “non appoggeremo Fontanini”. E in quella circostanza potrebbe già emergere il primo problema politico. Come faranno i 5 stelle ad appoggiare il candidato del Terzo Polo? Inoltre c’è la questione Open Fvg di Honsell, presente in sala, che alle regionali è nella coalizione che sostiene Moretuzzo, mentre a Udine sostiene il candidato Marchiol. E’ ancora presto ma il dilemma serpeggiava fra i tavoli del locale.
E’ stata presentata all’ora di pranzo di oggi, sabato, al Vecchio Tram di piazza Garibaldi l’alleanza che sosterrà Ivano Marchiol candidato sindaco alle prossime elezioni comunali di Udine. Sarà sostenuto dai 5Stelle, Spazio Udine e Open Fvg. Marchiol ha delineato con molta precisione l’obiettivo della formazione politica: “Per dare risposte ai cittadini,  bisogna partire dalla riorganizzazione dello spazio urbano, noi – esordisce il candidato sindaco – lo abbiamo dimostrato con la mobilitazione di 3.500 cittadini per la pedonalizzazione di via mercatovecchio. In quell’occasione ci siamo messi in dialogo con la città e abbiamo dimostrato che si può e si deve uscire dalle nozioni di principio per essere più concreti nei programmi. Il consigliere comunale dei 5 Stelle Domenico Liano ha osservato: “Non siamo riusciti a creare un campo largo a sinistra e, all’inizio, pensavamo di andare da soli. Poi c’è stato un confronto con Spazio Udine di cui abbiamo appoggiato in pieno le loro proposte”. Al tavolo dei presentatori delle liste c’era Anna Manfredi di Rifondazione Comunista che ha ribadito: “Con Marchiol sono anni che ci confrontiamo sulle idee per la città, non ce la facciamo a sposare il meno peggio. I nostri punti fondanti sono la difesa dell’ambiente, diritto alla casa, al lavoro, all’istruzione e l’antifascismo come valore costituzionale”. L’avvocato Andreina Baruffini ha partecipato alla presentazione delle liste in rappresentanza di Open Fvg: “Sono euforica per l’impegno che ho trovato in questa comunità sull’impegno al femminismo, ringrazio Open che mi chiede di rappresentarli e penso che la nostra sia un’idea sovversiva, abbiamo in comune valori non trattabili. I valori sono democrazia e cura del bene pubblico”. Solo un paio d’ore dopo, dall’altra parte della città all’Hotel La di Morèt, il candidato sindaco Stefano Salmè ha riunito tutti i candidati della lista “Io Amo Udine-Liberi Elettori”. 40 aspiranti (la lista già pronta) che ha elencato uno per uno. “Rappresentiamo l’antisistema, Fontanini e De Toni sono le due facce della stessa medaglia. Noi abbiamo un vantaggio, i nostri candidati conoscono Udine come pochi, nella nostra lista ci sono professionisti, medici, avvocati, titolari di esercizi pubblici, presidenti di Comitati dei luoghi più critici della città (Luigi Armano Via Roma) e appassionati della città che la amano”. La macchina organizzativa di Salmé è già molto avanti, in poco tempo sono state già raccolte un centinaio di firme autenticate dal consigliere comunale Paolo Pizzocaro presente in sala. Ne servono minimo 200, cifra agevolmente raggiungibile dai promotori. 

Related posts