22 Giugno 2021 - 1:19 am


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CentroDestraFvg Exxx…Polzive!!! La bassa friulana assorbita dal tritacarne elettorale. San Giorgio e Latisana danno il via alle prove delle candidature. Esclusivo

Prima l’incartamento di San Giorgio di Nogaro determinato dallo sfarinamento della coalizione che ha portato al governo del comune della bassa il sindaco di centrodestra Roberto Mattiussi, poi il disimpegno temporaneo – per motivi di salute – del sindaco di Latisana Galizio alla guida del comune di Latisana. Tonnellate di auguri a Daniele. Le redini del comune in scadenza a ottobre sono state affidate al centrista e vice sindaco Angelo Valvason. Due condizioni completamente diverse ma che mettono in risalto un improvvisa accelerazione della campagna elettorale per le amministrative. A San Giorgio, a prescindere dall’esito del Tar di oggi sulla variante alla destinazione d’uso di un supermarket, Mattiussi è rimasto senza copertura politica. Abbandonato dai vertici dei partiti che attendono solo la certificazione ufficiale – fine mese – per aprire la campagna elettorale. Del Frate sgomita e pure in casa Lega le ambizioni sono tangibili.

In quanto a Latisana, Galizio aveva già manifestato il suo passo indietro, non si sarebbe ricandidato. Tuttavia il fantasma di quanto accaduto 5 anni fa incombe fra gli argini del Tagliamento. Quello che accadde é ben stampato in fronte a Fratelli d’Italia. A pochi mesi dal voto, la coalizione di centrodestra fece finta di presentarsi unita con tanto di foto ecumenica. Poi i ferodi si arroventarono e l’uscente Benigno finì arrostito. Fratelli d’Italia, a ragione, si staccò dal gruppo e mandò a carte quarantotto il progetto. Alla luce del fantasma di un lustro fa e dell’incombenza elettorale, i patrioti intendono calare il carico della candidatura. Niente scherzi come 5 anni fa. Oppure l’avamposto rivierasco – che esprime anche la presidenza della nuova Comunità – rischia di finire alle opposizioni.             –

Related posts