16 Settembre 2021 - 11:37 pm


Il blog dei badilanti

radiobadile@gmail.com
Breaking News

CaligoFriulano Exxx…Polzive!!! Vento di scirocco nella bassa friulana. Il pentolone di Lignano intasa Latisana. Esclusivo

Mentre a Latisana, com’era prevedibile, la situazione non si sblocca e restano aperte tutte le ipotesi in campo, da Vignotto a Sette passando per Dalla Mora o la sorpresa Simonin, un nuovo teatro sta rapendo l’interesse degli addetti ai lavori politici della bassa friulana. A Lignano un cortocircuito di correnti centrodestriste rischia di influenzare i negoziati latisanesi. Se nel centrosinistra spunta il nome della giovane Ileana Bivi del gruppo Comunità Lignano a candidata sindaco 〈appena riconfermata nel Cda della Mtf Srl〉, nel centrodestra la situazione è molto perturbata e arricchita da clamorose sorprese che, dovessero trovare conferma, avrebbero come conseguenza la presentazione di un’offerta politica di candidati superiore a quella di Latisana. Ben 4 nomi stanno scuotendo l’arenile.

Appurata la questione del centrosinistra, dove Comunità Lignano (PD Lignano Ciubej 113 voti) insieme al neonato gruppo Lignano Vola punterà tutto sulla candidatura a Sindaco di Ileana Bivi, il centro destra, oggi, è totalmente polverizzato.

Da una parte la Lega del neo consigliere del Cda di Mtf Bosello, che, in accordo con Pensieri Liberi di Alessandro Marosa, accelera sulla candidatura di Emanuele Rodeano clamorosamente scaricato da Fanotto sul caso carnaio notturno in spiaggia un paio di settimane fa. Un’operazione asimmetrica rispetto alla candidatura dell’assessore evergreen Massimo Brini, sostenuto da Progetto FVG e Forza Lignano con il disincantato sostegno a carattere personale del Sindaco Luca Fanotto visto che la lista Civicamente è deflagrata. Come se non bastasse, le sconnessioni nel centrodestra locale portano a registrare timidi segnali attorno a spurie azzurre che conducono al gruppo di Io Vivo Qui e di Forza Tragica i cui protagonisti sono Stefano Trabalza e La Placa, quest’ultimo subentrato all’ex sindaco in consiglio comunale solo pochi mesi fa. I segnali degli attivissimi moderati rivelano un grande interesse attorno al già sindaco Del Zotto che, alle due liste, potrebbe trovare l’appoggio della Lista del Movimento Politico Giovani Lignanesi cui ha dato conto proprio ieri la pagina di Turismo Lignano del seguitissimo Damiani. Il gruppo nasce da una idea di Ivan Montrone attuale coordinatore in attesa di formare a settembre un direttivo ed eleggere un Presidente. Non è da escludere che in concomitanza col voto di Latisana spunti un quinto candidato proposto da Fratelli di Italia, visto che nello scacchiere di questa tornata non ha ricevuto nessun appoggio sulle candidature in Friuli. Troppe incertezze e la sola Pordenone, rispetto agli accordi della coalizione, non è sufficiente a rasserenare la fase pre elettorale. Ancora in alto mare dopo la fumata nera di ieri. Resta un’ultima considerazione, con queste prospettive, i voti per vincere si ridurrebbero a poco più di un migliaio. 

Related posts